IO e la TIGRE - Ieri il mondo mi è caduto addosso

"Ieri il mondo mi è caduto addosso" è il terzo singolo di IO e la TIGRE estratto dal loro nuovo album - dal titolo “GRRR POWER” - uscito il 30 ottobre 2018. "Il giorno dopo di un terremoto, uno degli eventi più drammatici a cui si possa essere sottoposti, un cambiamento imposto dall’esterno e contro ogni nostra volontà. Il giorno dopo di un terremoto, uno dei momenti che richiede in assoluto più forza interiore e fiducia in un domani fatto di incognite e allarmi. Una dolorosa trasformazione e il coraggio di accettarla." https://www.facebook.com/IOelaTIGRE/ https://www.instagram.com/ioelatigre/ CREDITS VIDEO Regia e Montaggio di Beatrice Cassarini Illustrazioni grafiche di MariaGloria Posani Produzione esecutiva: Garrincha Dischi Un ringraziamento speciale a Corrado Iuvara, Isabella Guglielmi, Nicola Rosetti ed il Deposito Zero Studios di Forlì CONTATTI Band Manager: gianluigi@garrinchadischi.it Booking: booking@locusta.net Ufficio stampa: antonia@garrinchadischi.it CREDITS BRANO Testi di Aurora Ricci. Musiche di Aurora Ricci, Barbara Suzzi e Andrea Comandini. Registrato da Michele Bertoni a Casa Bertoni di Cesena. Si ringrazia per il supporto Andrea Zanella e lo Stonebridge Studio di Cesena. Mixato da Michele Bertoni e IO e la TIGRE. Produzione artistica di Andrea Comandini. Produzione esecutiva di Matteo Burnelli. Masterizzato da Francesco Brini presso lo Spectrum Studio di Bologna. TESTO Il mio collo è un deserto da cui non passa mai nessuno Ho tutti i problemi del mondo sugli occhi e nemmeno una lacrima per lavarli Ieri il mondo mi è caduto addosso E ancora non riesco a camminare Ho le alpi che spingono il petto Fino al blu del mare E tu non mi credi Non mi credi se ti dico che quaggiù Nel profondo del mare è scoppiato un incendio Che non mi lascia dormire e poi Non pensare Non pensare che sia semplice per me Cavalcare i tuoi dubbi Ignorare gli allarmi Che mi fanno fuggire via Il mio cuore la notte non dorme Passa il tempo a decifrare Segnali di fumo, unisce i puntini E ad un certo punto mi fa male Ieri il mondo mi ha voltato le spalle E le macerie mi bruciano gli occhi È per questo che li vedi scappare Se li fermo vanno in panico. E tu non mi credi Non mi credi se ti dico che quaggiù Nel profondo del mare è scoppiato un incendio Che non mi lascia dormire e poi Non pensare Non pensare che sia semplice per me Cavalcare i tuoi dubbi Ignorare gli allarmi Che mi fanno fuggire via Il mio cuore la notte non dorme Più. (P) & (C) 2018 - Garrincha Edizioni Musicali

Articoli Correlati