12 Giugno Giu 2019 1803 12 giugno 2019

Dodici graphic novel che raccontano storie di donne eccezionali

Da Jane Austen a Frida Kahlo. Da Vivian Maier a Billie Holiday. Le biografie a fumetti di vite femminili fuori dal comune. Perfette per gli adolescenti (ma non solo). La gallery.

  • ...
Graphic Novel Donne Cover

Far leggere un adolescente, spesso, è un’impresa titanica. «Troppo lungo, troppo vecchio, troppo noioso» sono le obiezioni mosse da molti ragazzi davanti a un libro. Eppure, ci sono donne eccezionali la cui vita sembra fatta apposta per essere raccontata. Artiste talentuose o pioniere dello sport, professioniste innamorate del proprio lavoro e capaci di pensare fuori dagli schemi, possono essere un modello per ragazze e ragazzi. La soluzione? Puntare sulle graphic novel.

STORIE DI PASSIONE E TENACIA

Il mercato editoriale offre numerosi racconti a fumetti che raccontano storie femminili fatte di passione e tenacia in una chiave moderna che unisce alle parole le immagini. Così chi ama la fotografia può rivedersi nel coraggio della reporter di guerra Gerda Taro, disposta a rischiare la vita per documentare da vicino la Guerra civile spagnola, o scoprire come ha iniziato la prima street photographer Vivian Maier. Chi sogna di arrivare alle Olimpiadi si faccia ispirare dalle imprese della nuotatrice Getrude Ederle o di Annie "Londonderry" Kopchovsky, prima donna a compiere il giro del mondo in bicicletta. Mentre le inchieste di Ilaria Alpi sono un punto di riferimento per intraprendere la carriera giornalistica. E poi ancora le pittrici Frida Kahlo e Tamara de Lempicka, la scrittrice Jane Austen e la poetessa Wislawa Szymborwska, la “divina” Maria Callas e la cantante jazz Billie Holiday: donne dalle vite intense che nel corso dei secoli hanno cambiato il mondo, spesso lottando contro le discriminazioni di genere per vedere riconosciuto il loro valore. Anche per questo è importante leggere le loro storie. LetteraDonna ha scelto 12 biografie a disegni pensando agli adulti di domani, ma non solo: grafiche e testi sono così belli che questa volta sarete voi a chiedere ai vostri figli di prestarvi un libro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso