13 Marzo Mar 2019 1023 13 marzo 2019

A Philadelphia una mostra sul rapporto tra donne, violenza e malattia

Si chiama Art Versus Cancer & Violence l'esposizione inaugurata il 7 marzo 2019 presso il Jefferson Hospital: indaga sul delicato tema della sofferenza femminile in 24 opere.

  • ...
Violenza Sulle Donne Mostra Philadelphia5

Ha inaugurato giovedì 7 marzo 2019 la mostra Art versus Cancer & Violence, ideata e promossa dall’agenzia di comunicazione Punto a capo, in collaborazione con l’Associazione Visioni e Qui arte. Allestita presso il Jefferson Hospital di Philadelphia e visitabile fino al 16 marzo 2019, indaga il rapporto, spesso controverso tra le donne e il dolore, riflettendo su importanti interrogativi. Perché spesso la violenza e la malattia vengono vissute in solitudine e in isolamento? L’arte e la creatività possono essere di aiuto per una maggiore consapevolezza di sé e del proprio valore, anche nei momenti di sofferenza e difficoltà? I 24 artisti selezionati, con le loro opere, hanno provato a rispondere.

IN MOSTRA IL DOLORE E LA SOFFERENZA FEMMINILE

Questo progetto è nato Savona, come campagna di comunicazione creata per l’associazione Telefono Donna, promossa anche nelle scuole della provincia ligure. E con il duplice intento di sensibilizzare su temi importanti e di valorizzare la creatività italiana, la mostra è giunta anche negli Stati Uniti, e sarebbe già nei piani futuri anche una replica newyorkese. Sono 24 le opere contemporanee che, ognuna nel proprio modo, tra pittura, ceramica e arte digitale, hanno raccontato il dolore femminile, ma anche la voglia di rinascere e di combattere.

IMMAGINI FORTI PER SENSIBILIZZARE

Monica Brondi, curatrice dell’evento e della comunicazione della mostra ha spiegato che il primo passo per acquisire consapevolezza sulla propria situazione è aprire gli occhi e capire di non essere sole nell’affrontare brutalità come violenze sessuali, soprusi, abusi domestici o malattie gravi come il cancro. Il progetto, che ha ricevuto consensi da realtà sia italiane che americane, ha ottenuto il patrocinio del Consolato Italiano, del Comune di Savona, dei Lions International, della Lega Italiana per la Lotta ai Tumori (LILT) e di numerosi altri partner. All’inaugurazione erano presenti anche il Console Generale d’Italia a Philadelphia Pier Forlano, che ha espresso molti apprezzamenti, e il Prof. Ignazio Marino (ex sindaco di Roma), pioniere nei trapianti di fegato. Parte del ricavato raccolto dalla vendita delle opere è stato destinato al Jefferson Hospital.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso