6 Aprile Apr 2019 2054 06 aprile 2019

Com'era la prima Corrida Dilettanti allo sbaraglio

Facciamo un viaggio nel passato per scoprire com'era La Corrida di Corrado e cosa cambia dalla versione attuale.

  • ...
Com'era La Prima Corrida Dilettanti Allo Sbaraglio

LA PRIMA CORRIDA

La Corrida nasce in radio dove viene trasmessa subito sul secondo canale Rai, dal 1968 al 1979. In televisione invece inizia la sua fortunata ascesa dal 1986. Questo programma di grande successo andò in onda su Canale 5 fino al 1997 con la regia di Stefano Vicario. La casa di produzione della prima Corrida fu la Corima Magnolia.

Condotto e ideato da Corrado e suo fratello regista Riccardo Mantoni, sia in radio che in tv il grande presentatore sapeva come dare risalto e interesse alla trasmissione.

Il programma aveva una caratteristica fondamentale, quella di proporre dei partecipanti che non venivano sottoposti a nessuna prova iniziale, dato che erano scelti basandosi sulla posta arrivata in redazione. In questo modo, diventavano dei veri e propri dilettanti allo sbaraglio!

IN RADIO

Nel programma radiofonico della Corrida- Dilettanti allo sbaraglio i concorrenti erano semplici persone che come mestiere facevano tutt'altro, ma qui alla Corrida presentavano le loro passioni o hobby. Si mettevano in gioco esibendosi davanti al pubblico che giudicava la performance con applausi o con rumori assordanti a seconda del loro giudizio positivo o negativo.

A condurre il talent show c'era Corrado che con il suo indiscusso ed ironico savoir faire introduceva i concorrenti e li presentava con qualche parola in più al fine di conoscerli un po'.

IN TELEVISIONE

La versione tv della Corrida ottenne sempre numerosissimi ascolti ed un successo strepitoso perché divertente e unica nel suo genere. Ad uno ad uno i 10 concorrenti formati da 8 dilettanti e 2 personaggi famosi si esibivano su palco in balli, canti, poesie o spettacoli e solo il pubblico poteva valutare e decidere chi applaudire o chi fischiare.

Se l'esito era positivo alla fine suonavano le campane, mentre nel caso in cui c'erano solo fischi il tutto si concludeva con una sirena.

Tuttavia, sul piccolo schermo Corrado temeva che i concorrenti non fossero così spontanei di fronte alle telecamere, ma dal risultato ottenuto e nonostante i vari dubbi, il successo della trasmissione fu comunque strepitoso.

Poi, dal 1992 iniziarono i giochi al telefono e il televoto da casa, mentre dal 1994 si abolirono gli ospiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso