27 Agosto Ago 2019 1839 27 agosto 2019

Calcio femminile, l'Italia affronta Israele

Dopo la straordinaria avventura del Mondiale, le azzurre di Milena Bertolini iniziano a Tel Aviv il percorso di qualificazione per gli Europei del 2021. 

  • ...
Calcio Femminile Italia Israele

Dopo la straordinaria avventura nel Mondiale di Francia, le azzurre tornano in campo in Israele, per il primo match delle qualificazioni ai Campionati Europei, che saranno ospitati dall’Inghilterra nel 2021. Le calciatrici selezionate dalla ct Milena Bertolini sono atterrate a Tel Aviv e poi si sono trasferite a Herzlyia, pochi chilometri più a nord sul mare e a breve distanza dal centro di allenamento di Shefayim. La partita tra Israele e Italia è in programma giovedì 29 agosto allo stadio di Ramat Gan (nei pressi di Tel Aviv). Le azzurre resteranno poi qualche giorno in Medio Oriente, per poi volare in Georgia per la seconda partita delle qualificazioni, dove affronteranno la nazionale di casa a Tbilisi il 3 settembre.

OBIETTIVO SEI PUNTI

L’obiettivo dell’Italia, che può essere considerata la favorita del girone, è centrare tre punti in Israele e poi fare lo stesso in Georgia. «Affronteremo due squadre sulla carta inferiori come ranking, ma ormai il livello del calcio femminile si sta alzando tantissimo. Basti pensare che un anno fa Israele ha perso solo 2-0 con la Spagna. Non è quindi una partita scontata, visto anche che giochiamo in casa loro e in determinate condizioni climatiche», ha dichiarato la ct Milena Bertolini: «Certo, ora siamo una squadra che ha più consapevolezza nei propri mezzi, vogliamo continuare questo percorso di crescita e farci apprezzare di più da tutti». Delle 23 protagoniste del Mondiale, sono 17 quelle confermate per questi due primi impegni: assente per infortunio Barbara Bonansea, le new entry sono Vanessa Panzeri, Agnese Bonfantini, Arianna Caruso, Gloria Marinelli e i due portieri Francesca Durante e Rachele Baldi.

UN MOVIMENTO IN CRESCITA

Grande entusiasmo e fiducia anche in casa-Israele, Paese che sta iniziando ad interessarsi sul serio al calcio femminile. «Fin da quando nel 2015 abbiamo ospitato il girone finale del Campionato europeo per donne under 19 il calcio femminile ha visto un crescendo di adesioni», ha spiegato Shlomi Barzel, direttore della comunicazione della Federcalcio locale: «Ad oggi, le atlete tesserate sono circa tremila. Abbiamo tre Federazioni femminili, comprese quella Under 15 e Under 17». A conferma di quanto il movimento stia sempre più prendendo piede, c’è anche il record di spettatori per un match di calcio femminile, registrato in occasione di una recente amichevole tra la nazionale e il Chelsea, che ha richiamato 8.500 appassionati allo stadio di Petach Tikvà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso