15 Aprile Apr 2019 2227 15 aprile 2019

Sadaf Khadem, chi è la prima donna pugile iraniana

Ha dedicato la sua vittoria alle donne che se vogliono possono attraversare le montagne. A 24 anni è la prima pugile iraniana ad aver disputato un incontro ufficiale sul ring. 

  • ...
Instagram Sadaf Khadem Boxe

La sera del 13 aprile è stata una prima volta. A Royan in Francia nel dipartimento Charente- Maritime, Sadaf Khadem ha vinto il suo primo incontro di boxe. Ma come ha riportato l'Agence France Presse, non si trattava di una prima volta solo per lei: Sadaf è la prima donna iraniana che ha vinto sul ring. E può combattere e volteggiare e sfidare gli avversari solo grazie a un passaporto francese. Non a caso il suo primo pensiero, sempre secondo l'agenzia francese, si è rivolto alle donne e al suo Paese: «Abbiamo vinto per le donne e dobbiamo essere forti ovunque per vincere per le donne», ha detto con la coppa in mano. E ancora: «Dedico questa vittoria a tutti gli uomini e le donne che hanno dato la vita per difendere il mio Paese, un milione di morti, e le donne possono attraversare le montagne se vogliono».

Sadaf, 24 anni, ha debuttato appena sette mesi fa nel pugilato francese e il 13 aprile ha battuto la sua avversaria Anne Chauvin, 25 anni. A Teheran la ragazza faceva l'insegnante di fitness, ma nel pugilato ha trovato un mentore di livello: il suo allenatore è Mahyar Monsshipour franco iraniano che in passato è stato campione del mondo della boxe inglese.

«Abbiamo vinto per le donne e dobbiamo essere forti per le donne »

Sadaf Khadem

Proprio Monsshipour l'ha incoronata «la prima iraniana nella storia ad esibirsi in un combattimento ufficiale». L'idea dell'incontro, ha spiegato l'ex campione all'Afp è venuta dopo che il comitato olimpico internazionale (Cio) ha esortato i Paesi che ancora proibiscono alcuni sport al genere femminile o maschile di rendere miste e accessibili tutte le discipline, minacciando di escluderli altrimenti dalle Olimpiadi. La Francia ha contribuito aprendo le gare agonistiche anche ai non residenti. E il risultato è stata la vittoria di Sadaf, per tutte le donne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso