8 Aprile Apr 2019 1249 08 aprile 2019

Chi è Marta Bastianelli, vincitrice del Giro delle Fiandre femminile

È la seconda volta nella storia che una ciclista italiana conquista la gara belga. Prima dell'atleta di Velletri era successo nel 2015 con Elisa Longo Borghini.

  • ...
Marta Bastianelli Ciclista

Parla italiano il giro delle Fiandre con i successi di Alberto Bettiol e Marta Bastianelli nella corsa donne. L'azzurra, campionessa europea in carica, ha messo un'altra perla nel suo prestigioso palmarès. Una volata a tre ha risolto la corsa dopo che nel finale di gara hanno fatto la differenza l'italiana, l'olandese Annemiek Van Vleuten e la danese Uttrup Ludwig. Nel finale sono stati inutili gli sforzi per staccare prima dello sprint l'azzurra, che firma il secondo successo per un'atleta italiana al Fiandre dopo quello di Elisa Longo Borghini. Quarto posto per la giovanissima Sofia Bertizzolo, compagna di squadra della vincitrice.

I SUCCESSI DI MARTA BASTIANELLI

Nata a Velletri nel 1987, Marta ha iniziato a gareggiare all'età di 10 anni. La sua migliore stagione è stata quella del 2007, anno in cui ha ottenuto il secondo posto al Giro di San Marino, due podi di tappa e l'undicesimo posto finale al Giro d'Italia, la medaglia d'argento Under-23 ai Campionati europei e il terzo posto al Grand Prix de Plouay, valido per la Coppa del mondo. Una serie di soddisfazioni coronate il 29 settembre laureandosi campionessa del mondo Elite a Stoccarda, un titolo conquistato fino ad allora da una sola italiana nella storia, Alessandra Cappellotto. Nel 2008 però lo stop in seguito a un controllo antidoping che le è costato due anni di squalifica. I piazzamenti sono tornati a partire dal 2012. Nel 2014 è diventata mamma di Clarissa. Due mesi dopo però Marta era di nuovo in sella in cerca di altri successi che sono arrivati col tempo: due medaglie di bronzo (keirin e 500 metri a cronometro) ai campionati italiani su pista nel 2014, quattro vittorie nel 2016, nel 2017 il successo al Giro Rosa nella tappa con arrivo a Polla, e nel 2018 la definitiva consacrazione, con trionfi quali la Gand-Wevelgem e la prova in linea femminile dei Campionati Europei a Glasgow.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso