24 Marzo Mar 2019 1750 24 marzo 2019

Le cose da sapere sul femminicidio di Maria Tino

La protagonista della nuova puntata di Amore criminale è sopravvissuta al tentato omicidio dell'ex marito per poi essere ammazzata in piazza dall'uomo che l'aveva salvata. 

  • ...
Maria Tino Amore Criminale 24 Marzo

Scampata a un tentato omicidio da parte dell'ex marito, Maria Tino è stata ammazzata dal nuovo compagno nella piazza del Paese, a Dragoni, in provincia di Caserta. La sua storia terribile è al centro della puntata di Amore criminale del 24 marzo. Quarantanove anni, un lavoro da sarta, due figli, Maria era una sopravvissuta. Il 18 agosto 2016, Angelo Gabriele Rugiero, padre dei suoi bambini e allora suo marito, le inferse 25 coltellate mentre lei era al telefono con l'uomo che aveva iniziato a frequentare, Massimo Bianchi, e che sarebbe diventato poi il suo compagno. Peccato che l'uomo dall'altra parte della cornetta, quello che ascoltò il rumore del coltello che colpiva la sua amata e chiamò i soccorsi, è lo stesso assassino che ha pianificato scrupolosamente e poi messo in atto l'omicidio della donna meno di un anno dopo.

L'ESECUZIONE IN PIAZZA CON TRE COLPI DI PISTOLA

Ancora una volta la possessività ha scatenato una violenza cieca. Prima è iniziata l'ossessione e la gelosia, poi i litigi, infine Maria memore del precedente ha reagito: lo ha lasciato. Era l'estate del 2017, lui iniziò a pedinarla alla ricerca di un inesistente amante, poi le ha chiesto di verdersi solo per suggellare la fine della relazione, un incontro per «l'ultima volta». Lei accettò, ma decise di vederlo alla luce del sole e al centro del Paese: «Mi faccio trovare sulla panchina in piazza», recitava il suo messaggio. E in quella piazza è stata ammazzata, il 13 luglio 2017, come in un 'esecuzione. Lui è arrivato, ha estratto l'arma, ha sparato tre colpi di pistola calibro 7,65. Il suo porto d'armi era scaduto da anni. Ma intanto girava indisturbato con una pistola per ammazzare la donna che diceva di amare e di aver salvato, per lui forse era stato un passaggio di proprietà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso