Femminismo

Femminismo

21 Marzo Mar 2019 1932 21 marzo 2019

La prima canzone femminista italiana è di Luigi Tenco

In occasione dell'anniversario della nascita del cantautore vi proponiamo Giornali Femminili, un pezzo ironico e pungente che criticava i contenuti delle riviste per donne dell'epoca. Il testo. 

  • ...
Luigi Tenco Canzone Femminista

Il 21 marzo del 1938 nasceva Luigi Tenco. Un grande cantautore della musica italiana, scomparso precocemente, a soli 28 anni, durante l’edizione del 1967 del Festival di Sanremo. Ma l’eco delle sue canzoni è rimasto vivo. E i testi, avanguardisti e tutt’ora attuali più che mai, hanno raccontato la società italiana, parlando di temi importanti come il divorzio, il diritto allo studio, le disuguaglianze politiche e sociali. Noi abbiamo deciso di soffermarci su una questione di altrettanta importanza. Fu lui, infatti, l’autore della prima canzone femminista della storia italiana, Giornali Femminili, di cui abbiamo voluto riproporvi le parole. Un pezzo tutt’altro che leggero, carico di significato. Una critica ironica, acuta e pungente sui contenuti delle riviste femminili dell’epoca che sembravano riflettere un tipo di donna superficiale e di poco spessore, interessata solo alle relazioni sentimentali e agli amori da copertina. Insomma, una satira, neanche troppo velata, di una chiara discriminazione di genere che dipingeva le signore come indifferenti ai problemi più sostanziali quali il razzismo, la riforma della scuola e delle leggi. E, tra una risata e l'altra, che lasciava molto intendere sul suo pensiero cantava: «Per fortuna esiste l'uomo».

Leggendo certi giornali femminili
verrebbe da pensare che alla donna
interessino poco i problemi piu' grandi:
trasformare la scuola
abolire il razzismo
proporre nuove leggi
mantenere la pace.
Comunque, per fortuna esiste l'uomo
che si preoccupa…
mi dovete scusare
se mi scappa da ridere,
comunque l'uomo, è certo
si preoccupa molto…
Leggendo certi giornali femminili
verrebbe da pensare che alla donna
interessi soltanto il problema del cuore:
trovare un giorno o l'altro
il proprio grande amore,
magari con lo sguardo
di quel famoso attore.
Comunque per fortuna esiste l'uomo
che è più positivo…
chissà …chissà perchè a sto punto
mi scappa da ridere,
comunque l'uomo è certo
molto più positivo…
Leggendo certi giornali femminili
verrebbe da pensare che la donna
si interessi ben poco dei problemi più grandi;
la sua prima esigenza
sembra una vita comoda,
magari un po' di lusso
per essere invidiata.
Comunque, per fortuna, esiste l'uomo
che è meno egoista…
mi dovete scusare
ma devo proprio ridere…
forse questa canzone
io non la so cantare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso