Me Too Times Up

#MeToo

27 Febbraio Feb 2018 1807 27 febbraio 2018

Ryan Seacrest è accusato di molestie sessuali

L'ex stylist del presentatore l'ha denunciato in una lettera, pubblicata parzialmente da Variety. Ma il suo avvocato smentisce.

  • ...
Ryan Seacrest Molestie Sessuali Violenze

Un altro grande nome dello showbiz americano è entrato nello scandalo delle molestie e delle violenze sessuali. Forse in Italia non è tra i più famosi ma negli Stati Uniti è una celebrità del piccolo schermo. Di chi stiamo parlando? Di Ryan Seacrest, il presentatore e produttore tv diventato famoso grazie a programmi di successo come American Idol e Keeping Up with the Kardashians (Al passo con i Kardashian). Il 26 febbraio 2018, Variety ha pubblicato un'intervista a Suzie Hardy, la sua ex stylist quando lavorava per l'emittente E!, tra il 2007 e il 2013. Il giornale americano è entrato in possesso anche di una lettera inviata dall'avvocato della donna alla Nbc, datata novembre 2017, in cui il legale spiegava che il lavoro di stylist era diventato insopportabile perché la sua cliente era vittima di costanti molestie sessuali.

LE MOLESTIE SESSUALI DI RYAN SEACREST

Secondo la ricostruzione di Variety, Ryan Seacrest avrebbe strofinato il suo pene eretto contro di Suzie Hardy mentre indossava solo la sua biancheria intima, avrebbe tentato di metterle le mani dentro le mutande e l'avrebbe 'sculacciata' talmente forte da lasciarle un segno rosso, visibile ancora a distanza di ore. Ma non è finita qua. Una volta, nel 2010, sempre secondo la lettera citata dal giornale, il presentatore le avrebbe portato la faccia vicino ai genitali, mentre lei si stava allacciando le scarpe. Probabilmente avrebbe potuto denunciare prima ma c'era un grosso problema: la Hardy aveva bisogno di lavorare perché era una mamma single e doveva provvedere anche per la figlia. Accusare il presentatore avrebbe significato perdere il posto di lavoro. Nel 2013, comunque, raccontò tutto alle risorse umane e così terminò la sua esperienza lavorativa con Seacrest.

IL SILENZIO COSTA CARO

Ma l'avvocato del presentatore racconta una storia diversa. Secondo il legale, infatti, Suzie Hardy avrebbe chiesto 15 milioni di dollari per il suo silenzio e solo dopo il rifiuto del pagamento, l'ex stylist avrebbe confessato la sua versione a Variety. Per lui, queste accuse non hanno alcun fondamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso