22 Febbraio Feb 2018 1057 22 febbraio 2018

Le stupide critiche a Jennifer Lawrence per l'abito di Versace

L'attrice risponde agli attacchi sessisti: «Era favoloso, perché avrei dovuto coprirlo con un cappotto?. Se decido di avere freddo, è pur sempre una MIA scelta».

  • ...
Jennifer Lawrence Versace

La polemica estremista-femminista e politicamente corretta del giorno riguarda Jennifer Lawrence. Motivazione? Lo strepitoso abito scollato che ha indossato a Londra in occasione del photocall del film Red Sparrow. Come potete vedere, la foto incriminata ritrae l'attrice insieme a quattro colleghi uomini su una terrazza all'aperto: mentre loro erano tutti coperti da un cappotto, la Lawrence indossava solo il vestito nero di Versace, molto scollato e con uno spacco profondo. Un'immagine che ha scatenato una bufera di critiche perché giudicata sessista, come se fossero stati i colleghi a obbligarla a posare svestita nel freddo londinese (3 gradi, per la precisione).

Non è necessario difendere la Lawrence dalla polemica che ha incendiato i giornali di mezza Europa e i social, perché, c'era da aspettarselo, se l'è cavata benissimo da sola. Con un post su Instagram chiaro e diretto l'attrice ha messo a tacere i commenti – che ha giudicato «sessisiti e anti-femministi» – di chi non ha apprezzato la scelta dell'abito. «Sono estremamente offesa. Il vestito di Versace era favoloso: perché avrei dovuto coprire quella meraviglia con un cappotto e una sciarpa? Sarei rimasta in piedi anche sotto la neve con quell’abito, perché amo la moda». E ha precisato ancora: «Scelgo personalmente tutto quello che indosso. E se decido di avere freddo, è pur sempre una MIA scelta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso