4 Febbraio Feb 2019 1342 04 febbraio 2019

Le cosa da sapere sul tumore alla cervice, che uccide 370 mila donne all'anno

L'edizione 2019 del World Cancer Day rivolge l'attenzione a una malattia che colpisce milioni di donne. Tra le misure preventive più efficaci per contrastarla, il vaccino contro l'HPV.

  • ...
World Cancer Day Tumore Cervice

Istituito nel 2000, ricorre il quattro febbraio di ogni anno il World Cancer Day (Giornata Mondiale contro il Cancro), con l'obiettivo di diffondere una maggiore informazione per creare una crescente consapevolezza sui sintomi e sulle misure di prevenzione. L’edizione 2019 è dedicata al tumore della cervice che conta circa 370 mila casi di mortalità femminile all’anno. Una cifra importante che non può passare inosservata e che potrebbe ridursi drasticamente con le dovute precauzioni.

IL VACCINO PER L’HPV PER COMBATTERE IL CANCRO

Una soluzione efficace e sicura, sebbene non sia la cura certificata, è quella di procedere con il vaccino per l’Hpv, il papilloma virus umano. Questa infezione si annovera tra le cause più frequenti di contrazione del tumore. Trasmissibile per via sessuale, spesso non causa alterazione e sparisce da sola, mentre si verificano alcuni casi in cui può sfociare in forme tumorali. Sebbene la ricerca progredisca ci sono circa 570 mila nuovi casi all’anno di tumore alla cervice, soprattutto tra la popolazione dei Paesi in via di sviluppo. Lo spiega l’Agenzia Internazionale per la ricerca sul cancro (IARC), evidenziando uno scetticismo ancora diffuso in merito al vaccino. «Voci infondate continuano a ritardare o impedire l’aumento delle vaccinazioni» ha detto Elisabete Weiderpass, direttrice dell’agenzia, aggiungendo che «la Iarc conferma l’efficacia e la sicurezza dell’immunizzazione contro l’HPV». Una tesi sostenuta e appoggiata anche dal Gavi, l’alleanza mondiale per i vaccini, che ha chiesto sostegno per la campagna destinata ai Paesi con basso reddito. Rivolgendo infatti la terapia di difesa a 40milioni di ragazze, entro il 2020 verrebbero salvate 900mila vite. Una stima considerevole che lotta contro la seconda causa di morte a livello globale. Il cancro, come segnala l'Organizzaione Mondiale per la Sanità (OMS), ha contato 9,6milioni di vittime nel 2018. E tra i fattori che aumentano il rischio, sono cinque quelli più pericolosi: l’obesità, un consumo insufficiente di frutta e verdura, l’assunzione di bevande alcoliche, il fumo e la scarsa se non assente attività fisica.

COSA È IL TUMORE ALLA CERVICE

Il tumore della cervice uterina colpisce il collo dell’utero (che collega l’utero con la vagina) e solitamente si evolve lentamente nel tempo. Prima che compaiano eventuali cellule tumorali, i tessuti della cervice subiscono alterazioni, rilevabili tramite il Pap Test, un esame ginecologico indolore che verifica la presenza di lesioni precancerose. Qualora l’esito fosse positivo, l’importante è individuare lo stadio di avanzamento del tumore, per procedere con le cure necessarie. In ogni caso, la prevenzione è fondamentale con semplici accortezze che diminuiscono la possibilità di contrarre l’Hpv. Tra queste, l’uso del profilattico. Sintomo tipico, e più importante, del tumore della cervice uterina è il sanguinamento vaginale. Se la malattia è in fase avanzata, il sanguinamento può essere accompagnato da un dolore pelvico che può arrivare a riguardare anche gli arti inferiori. Anche l’aumento delle secrezioni vaginali anomale può essere un segno della neoplasia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso