Femminismo

Femminismo

10 Ottobre Ott 2019 1641 10 ottobre 2019

Chi è Olga Tokarczuk, Nobel per la Letteratura 2018

Convinta femminista, la scrittrice polacca è stata premiata (con un anno di ritardo a causa dello scandalo molestie che colpì l'Accademia di Svezia) «per la sua immaginazione narrativa». 

  • ...
Olga Tokarczuk Nobel

Due Nobel per la Letteratura in un anno. Nel 2018 il riconoscimento fu infatti sospeso e rimandato al 2019 a causa dello scandalo molestie che colpì il marito di una giurata dell'Accademia di Svezia, il fotografo e regista Jean Claude Arnault. A portare a casa i premi sono l'autrice polacca Olga Tokarczuk per il 2018 e per il 2019 lo scrittore e drammaturgo austriaco Peter Handke (co-autore con Wim Wenders della sceneggiatura de Il Cielo sopra Berlino). Poetessa oltre che narratrice, Olga Tokarczuk è originaria di Sulechów, vicino a Zielona Góra, dove è nata il 29 gennaio 1962. Con il romanzo I vagabondi è stata la prima polacca a vincere l'International Man Booker Prize un anno prima del Nobel che le è stato assegnato «per la sua immaginazione narrativa che con passione enciclopedica rappresenta l'andare al di là dei confini come forma di vita». Laureata in psicologia, Olga si considera una discepola di Carl Gustav Jung , formazione che si riflette nelle sue opere tra le quali vi segnaliamo Nella quiete del tempo e Casa di giorno, casa di notte, pubblicati anche in Italia, in attesa dell'uscita del «romanzo epico» dedicato ai luoghi in cui vive, la Bassa Slesia, a cui sta lavorando. La donna è anche un’editrice, membro del partito dei Verdi polacco e un’oppositrice del governo Diritto e Giustizia (PiS, di destra radicale, euroscettico e guidato da Jaroslaw Kaczynski). Tra le scrittrici del suo Paese più note della sua generazione, convinta femminista, oltre che ecologista, Olga è solo la 15esima autrice in 118 anni di storia a conquistare il riconoscimento. La prima fu la svedese Selma Lagerlöf, era il 1909. Le altre sono arrivate negli anni, soprattutto negli ultimi. Basti pensare che per un lunghissimo periodo, dal 1966 al 1991, l'Accademia ha premiato solo uomini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso