4 Settembre Set 2019 1731 04 settembre 2019

Chi è Paola De Micheli, ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti

Imprenditrice agricola, mamma, moglie e politica: la carriera, la vita privata e l'impegno per le donne della vicesegretaria Pd inserita nel governo Conte bis. 

  • ...
Paola De Micheli

Chi non segue con continuinità le vicende politiche l'ha sicuramente già vista in tv. Spesso ospite dei talk show più seguiti (dove si è spesso scontrata con Vittorio Feltri che a Domenica 5 le aveva dato dell'oca), Paola De Micheli, vicesegretaria del Pd, è la prima ministra donna delle Infrastrutture e dei Trasporti della storia italiana. La 45enne piacentina è stata quindi scelta per occupare il posto che nel governo giallo-verde era stato affidato, tra molte critiche, a Danilo Toninelli. Il suo è stato un percorso vecchio stile. Prima supporter di Pierluigi Bersani, poi di Enrico Letta e infine di Nicola Zingaretti, di cui ha curato la campagna per le primarie, è stata sottosegretaria all'Economia con Matteo Renzi premier (con annesse accuse di incoerenza). Paolo Gentiloni invece l'aveva nominata commissaria per la ricostruzione nelle zone terremotate del Centro Italia. «Mi auguro che nel #governo a cui sta lavorando #Conte la presenza femminile sia numericamente almeno paritaria e qualificata, spero che si vada in questa direzione», ha scritto lei su Twitter il 3 settembre 2019 a poche ore dalla nomina.

Un tema questo a lei piuttosto caro come ci aveva raccontato a giugno 2019 in un'intervista in cui presentava la Conferenza delle Donne Democratiche, progetto del Pd che ha l'obiettivo di battersi sulle tematiche di genere affiancando le cittadine nelle piccole e grandi lotte quotidiane. «Incentivare l'occupazione femminile non solo si garantisce un diritto, ma genera la nascita a catena di altri posti di lavoro. La conseguenza è semplice: la crescita dell’intero Paese. Tutto questo però non può diventare realtà se non si riesce a superare il gender gap che in molte realtà raggiunge livelli spaventosi», ci aveva raccontato. E lo sa bene lei, che, laureata in Scienze politiche alla Cattolica di Milano, prima di lanciarsi in politica (comunale e poi nazionale) è stata imprenditrice nel settore agro-alimentare. Dal 1998 all’ottobre 2003 ha presieduto la cooperativa di agricoltori Agridoro, specializzata nella trasformazione del pomodoro in passate e polpe per poi passare ad aziende come Berni spa a Global chef.

MAMMA, MOGLIE, IMPRENDITRICE E PARLAMENTARE

Mamma di un bimbo nato nel 2016, Paola De Micheli è sposata con Giacomo Massari dal 2013 (alle nozze era presente anche Enrico Letta). Il 13 e 14 aprile del 2008 è stata eletta per la prima volta in Parlamento per la Circoscrizione Emilia Romagna nel Gruppo parlamentare del Pd. L'anno successivo è stata inserita nel dipartimento economia del Pd dove ricopre il ruolo di responsabile per le piccole e medie imprese. Vicina ad Area riformista, il 19 giugno 2015 è una delle promotrici della nascita della nuova corrente interna Sinistra è cambiamento, formata da esponenti di sinistra del governo Renzi che puntano alla sopravvivenza di quell'Esecutivo. Nel 2016 è stata scelta come presidente della Legavolley. Nominata, infine, da Zingaretti vicesegretaria del partito assieme ad Andrea Orlando nell'aprile 2019, ha ricoperto un ruolo di primo piano nei tavoli sulla trattativa con il M5s per la nascita del governo giallo-rosso, nonostante non sia particolarmente amata dal mondo grillino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso