30 Maggio Mag 2019 1637 30 maggio 2019

Chi è Brigitte Bierlein, prima cancelliera della storia dell'Austria

Attuale presidentessa della Corte costituzionale, la 69enne si è conquistata un posto al sole nella magistratura, mondo tipicamente maschile, grazie a tanta ambizione e divertimento nel lavoro.

  • ...
Brigitte Bierlein Austria

L'Austria ha la sua prima cancelliera. Il presidente della Repubblica Alexander Van der Bellen ha infatti scelto Brigitte Bierlein, fino ad ora presidentessa della Corte costituzionale. 70 anni il 25 giugno, la donna è alla guida di un governo in carica fino alle elezioni di settembre 2019. La sua nomina è stata condivisa da tutte le forze politiche che hanno incontrato separatamente Van der Bellen per le consultazioni dopo che lunedì 27 maggio il Parlamento aveva approvato una mozione di sfiducia nei confronti del cancelliere Sebastian Kurz. Secondo l'ÖVP, il Partito Popolare Austriaco, l'investitura di Bierlein, già a capo della Commissione speciale che si occupa delle accuse di violenze all’Accademia di ballo dell’Opera di Vienna (come responsabile dell’aspetto giuridico e della protezione delle vittime), è un segnale importante per le donne austriache. Segnale che, si augurano, influenzi in qualche modo l'operato dell'attuale Esecutivo.

AMBIZIONE E DIVERTIMENTO

Unita civilmente, ma senza figli, Brigitte da bambina voleva studiare arte. Solo poi ha deciso di buttarsi in magistratura. Una carriera rapida, la sua: eletta presidentessa dell'associazione dei pubblici ministeri austriaci nel 2001, due anni dopo è diventata vicepresidentessa della Corte Costituzionale e poi presidentessa nel 2018. Carica che per sopraggiunti limiti di età è pronta ad abbandonare il giorno del suo 70esimo compleanno. Un traguardo importante per Bierlein che nel 2003 confessava «certa sana ambizione» che, insieme a «molto divertimento nel lavoro», era probabilmente l'unica arma per prevalere come donna nel mondo degli avvocati, dominato dagli uomini. Mondo in cui la giurista, sempre vestita con eleganza e alla moda, si era fatta notare non solo per le sue qualifiche professionali, ma anche per la condotta risoluta e consapevole e per l'eloquio diretto e senza fronzoli. Continuando, comunque, a coltivare le sue passioni per le mostre, l'opera, il teatro ma anche lo sci e la vela.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso