8 Febbraio Feb 2019 1856 08 febbraio 2019

Ubolratana Mahidol, la principessa che può riscrivere la storia della Thailandia

La sorella del monarca si candida a premier nelle prime elezioni dopo il colpo di Stato. Contro la volontà del re e l'autoritarismo del Paese. Un passato da attrice e la fuga negli Usa: Il ritratto.

  • ...
Ubolratana Mahidol Principessa Thailandia

Una mossa senza precedenti nel tradizionale conservatorismo che da sempre contraddistingue la storia della Thailandia. La principessa Ubolratana Mahidol, 67enne sorella maggiore del re Vajiralongkorn ha annunciato la sua candidatura alla carica di primo ministro alle elezioni del prossimo 24 marzo. Si tratta della prima tornata elettorale dopo il golpe del 2014 e cinque anni di giunta militare. La candidatura dà uno scossone al panorama politico in vista del voto, dove ci si aspettava una riconferma in carica del generale Prayuth Chan-ocha, anche per effetto dei cambiamenti alla Costituzione apportati dalle forze armate in cinque anni di governo. Prayuth sarà il candidato del partito Palang Pracharat, creato appositamente come veicolo politico per l'esercito.

L'OPPOSIZIONE DEL SOVRANO ALLA CANDIDATURA DELLA SORELLA

Alla candidatura si è però opposto lo stesso re, definendola incostituzionale: «Avere un alto membro della famiglia reale in politica va contro la tradizione monarchica ed è altamente inappropriato», ha fatto sapere in un comunicato. La candidatura di un membro della famiglia reale alla guida dello Stato, infatti, non si era mai verificata prima d'ora nel Paese asiatico, perché la monarchia è ufficialmente al di sopra della politica. A dare l'annuncio è stato il partito Thai Raksa Chart, nell'ultimo giorno utile per registrare le candidature. Il partito è considerato vicino all'ex premier populista Thaksin Shinawatra, in autoesilio dal 2008 e storico oppositore dell'attuale giunta militare.

LA POSSIBILE SVOLTA DOPO ANNI DI AUTORITARISMO

Ubolratana potrebbe rappresentare per i thailandesi il trampolino ideale per porre fine ad anni di autoritarismo, riducendo frattura tra le élite legate a famiglia reale e militari e il popolo. Ha rinunciato al titolo ufficiale di principessa nel 1972, anno in cui sposò un americano dal quale divorziò 26 anni dopo. Negli Stati Uniti, Ubolratana ha studiato biochimica al Mit. La coppia ha avuto tre figli, uno dei quali morì nello tsunami del 26 dicembre 2004 mentre era in vacanza in Thailandia. Ubolratana ha un passato da attrice e promuove ancora oggi l'industria cinematografica thailandese all'estero. È inoltre alla guida di alcune fondazioni no profit impegnate nel sociale. È tornata definitivamente nel suo Paese nel 2001.

IL GRANDE SEGUITO SUI SOCIAL NETWORK

La principessa un grande seguito sui social network dove già impazza l'hashtag #LongLiveSlender, riferimento a una battuta recitata in uno dei suoi film. Su Instagram ha spiegatolei stessa di avere rinunciato alle proprie prerogative regali molti anni fa, quando decise di sposare un cittadino americano: questo le permette di candidarsi come una cittadina qualunque. Ma è anche vero che dopo il divorzio ha ripreso il suo posto all'interno della famiglia. La Thailandia ha delle leggi molto severe contro l'oltraggio alla corona e anche se tecnicamente lei non è una "altezza reale" questo potrebbe limitare la libertà di avversari e stampa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso