10 Dicembre Dic 2018 1352 10 dicembre 2018

Chi è Vanessa Ponce de Leon, Miss mondo 2018

La prima concorrente messicana a vincere la competizione è una modella che aiuta i migranti. A colpire la giuria il suo impegno in ambito umanitario e sociale. 

 

  • ...
miss-mondo-2018-vanessa-ponce-de-leon

Il Messico ha vinto per la prima volta la competizione di Miss Mondo, giunta alla 68esima edizione e organizzata nel 2018 a Sanya, in Cina. A ottenere l’ambita corona è stata infatti Vanessa Ponce de Leon: 26 anni, alta 1,73, lunghi capelli castani e occhi dello stesso colore. La ragazza residente nello Stato di Guanajuato ha sbaragliato la concorrenza delle altre 119 partecipanti, battendo la thailandese Nicolene Pichapa Limunskan, classificata seconda. A convincere i giudici non solo la sua bellezza, ma anche il messaggio di cui Vanessa ha voluto farsi portavoce, cioè l’impegno umanitario e la solidarietà.

NON SOLO MODA

La neo reginetta ha iniziato tardi, rispetto agli standard, la sua attività di modella. È solo del 2017, infatti, che ha calcato le passerelle fino a vincere il titolo di Miss Messico. E nella competizione internazionale era la più ‘vecchia’. Prima di orientarsi verso questo settore Vanessa si è laureata in Commercio internazionale nella Capitale del Paese, frequentando poi un master in Diritti umani. Una preparazione che le ha permesso di lavorare con l’organizzazione Migranti in cammino, che si occupa di gestire il flusso dei sudamericani che si spostano per raggiungere gli Stati uniti. Tema particolarmente attuale, dopo la decisione del presidente Donald Trump di chiudere le frontiere e di inasprire i controlli lungo il muro di confine fra Usa e Messico. Una situazione spesso drammatica, che Vanessa ha raccontato alla giuria di Miss Mondo, descrivendo il progetto Na Vili, che cerca di dare sostegno ai bambini figli di migranti, la maggior parte dei quali si sposta dallo Stato di Guerrero, una delle regioni più povere del Paese. La ragazza ha spiegato che il suo compito consiste nell’aiutare queste persone a ottenere velocemente documenti, istruzione e servizi sanitari. Oltre a questo lavoro, la reginetta fa parte del gruppo dirigente di un centro che assiste le donne vittime di violenze e abusi.

VENTO DI CAMBIAMENTO

La sua vittoria ha emozionato pubblico e giuria, soprattutto in un momento in cui i concorsi di bellezza sono considerati obsoleti e anacronistici, se accostati a movimenti come il #MeToo o a iniziative che invitano le donne a non seguire canoni estetici irraggiungibili, ma di essere se stesse. E Vanessa potrebbe essere proprio la reginetta da cui ripartire per modificare la competizione. «Rappresentare il tuo Paese riempie il cuore, sempre; ma rappresentare un Paese come il Messico ti riempie la vita!», ha detto la vincitrice dopo la sua incoronazione. Lanciando poi il suo messaggio: «Userò questa vincita per fare quello che sto facendo da alcuni anni, servire come esempio. Il mondo ha bisogno di cambiamenti e aiutare non è difficile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso