25 Ottobre Ott 2018 1834 25 ottobre 2018

Chi era Sara Anzanello, la campionessa del volley scomparsa troppo presto

Morta a 38 anni una delle protagoniste dell'oro azzurro ai Mondiali del 2002. Nel 2013 aveva subito un trapianto di fegato e nel 2014 era tornata per una sola stagione a giocare.

  • ...
Sara Anzanello Morta

Era stata tra le protagoniste della cavalcata che aveva portato le Azzurre della pallavolo al trionfo al Mondiale del 2002, rimasto l'unico alloro dell'Italvolley femminile dopo il ko contro la Serbia di domenica 21 ottobre. Sara Anzanello è morta a 38 anni, al termine di una lunga battaglia, pochi giorni dopo aver tifato incessantemente per le ragazze di Davide Mazzanti.

IL TRAPIANTO DI FEGATO NEL 2013

Nel 2013, durante l’esperienza in Azerbaigian all’Azerreyl Baku, era stata ricoverata a Milano per essere sottoposta a un trapianto di fegato dopo un'epatite fulminante. L’intervento era riuscito e nel 2014-2015 era tornata a far parte del mondo del volley lavorando come supporto team manager per il Club Italia, impegnato in serie A2 . Nella stagione seguente era tornata in campo a Novara, in B1 ma la stagione successiva si era ritirata.

IL MONDO DELLA PALLAVOLO IN LUTTO

Ora la brutta notizia che ha scosso tutto il mondo della pallavolo italiana. Sui profili social delle giocatrici sono apparsi i messaggi d’affetto verso una compagna che non si è mai tirata indietro per gli altri. «Non ci sono parole in questi momenti. Anza, sarai sempre nel cuore», il ricordo di Nadia Centoni. All'Agil Volley, poi Asystel, ha legato gran parte della sua carriera, conquistando una coppa Italia, due Supercoppe italiane, una Coppa Cev e due Top teams cup. Nel 2009 il passaggio a Villa Cortese, dove ha vinto due coppe Italia e ha raggiunto per due volte la finale scudetto. Nel 2011/12, infine, lo sbarco in Azerbaigian, nell'Azerrail Baku. Sara Anzanello sarà ricordata su tutti i campi con un minuto di raccoglimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso