5 Ottobre Ott 2018 1800 05 ottobre 2018

Chi è Federico De Flaviis, il pasticcere più giovane di Bake Off Italia 2018

Nonostante l'età, ha già le idee chiarissime sul suo futuro. Che immagina in un laboratorio di pasticceria, tra torte da glassare e biscotti. Conosciamolo meglio.

  • ...
Federico De Flaviis Bake Off Italia 2018

La sua è una storia che ha il sapore delle torte che tanto ama fare ma anche della tenacia, del coraggio e della determinazione che, nonostante le poche primavere sulle spalle, ha dimostrato di avere nella strada verso la realizzazione del suo sogno. Federico De Flaviis, 16 anni, originario di Lomazzo (Como), è il concorrente più giovane dell’edizione 2018 di Bake Off Italia, il talent culinario di Real Time condotto da Benedetta Parodi. La sua avventura nel cooking show è iniziata in modo del tutto casuale: ha raccontato di aver deciso di partecipare alle selezioni da solo, tenendo i genitori all’oscuro di tutto. «Un pomeriggio stavo guardando la tv e ho visto scorrere in sovraimpressione una scritta che invitava a partecipare al programma, così ho chiesto a mio fratello di aiutarmi a girare la clip per la mia candidatura», ha spiegato candidamente in un’intervista, «A mia mamma l’ho detto dopo una settimana, mentre mio padre lo ha saputo direttamente dalla produzione, perché avevano bisogno di qualcuno che mi firmasse la liberatoria». Il suo è stato un provino lunghissimo ma pieno di complimenti per il dolce che aveva deciso di presentare. Nonostante un piccolo incidente di percorso che sembrava non presagire nulla di buono: «Il dolce che ho presentato non era quello che avevo preparato per l’occasione, perché quello “giusto” mi era caduto a terra esattamente tre ore prima, quindi ho dovuto rifarlo al volo». E anche se tutti lo invitavano a riprovare il prossimo anno, non si è dato per vinto, ed è riuscito a conquistare uno degli ambiti banconi sotto il tendone di Villa Bagatti Valsecchi.

UNA PASSIONE COLTIVATA SIN DA BAMBINO

Quella per i dolci è una passione che Federico ha coltivato sin da piccolo. «Mi sono sempre ingegnato a mettere le mani in pasta assieme a mia madre», ha detto, «Poi, crescendo, ho deciso di lavorare da solo e mettermi alla prova, facendo cose diverse, più complicate e moderne, sperimentando ogni volta che potevo». Nella pasticceria ha incontrato la comfort zone perfetta per il suo carattere, preciso, puntiglioso e sempre pronto a arrivare fino in fondo alla meta prefissata. Cosa di cui ha dato prova a Bake Off, dove è riuscito a scalzare tutti, ottenendo ottimi risultati nelle tre prove e riuscendo a accaparrarsi il grembiule blu.

Nome: Federico De Flaviis.

Nato a: Lomazzo, Como.

Età: 16 anni.

Professione: Studente.

Istruzione: Frequenta il terzo anno dell’Istituto Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità alberghiera Carlo Porta, a Milano.

Social: Un profilo Instagram (@_chicco9) dove condivide le foto delle sue creazioni.

Dice di sé: Si descrive come «tenace e meticoloso».

Passioni: I dolci. Di qualsiasi tipo.

Specialità: Le torte, dalle più semplici alle più elaborate.

Il primo dolce che ha fatto: Un dolce tipico abruzzese, una delle tante ricette che la mamma gli ha insegnato.

Il giudice di Bake Off che sente più vicino a sé: Il maestro Ernst Knam, del quale ammira l’esperienza e il rigore.

Ha scelto di partecipare a Bake Off perché: Vuole dimostrare di avere tutte le carte in regola per farcela.

Il suo modello di riferimento: Il pasticcere italiano Luigi Biasetto. «Ho tutti i suoi libri e adoro i suoi macaron, anche se non riesco mai a farli come lui. È molto tecnico e preciso, nell’approccio e nel linguaggio, e mi piace proprio per questo».

Sogno nel cassetto: Si augura di poter lavorare a fianco di un grande pasticcere e, un giorno, di poter aprire un laboratorio tutto suo.

Curiosità: I suoi professori lo chiamano affettuosamente “Big Jim”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso