20 Settembre Set 2018 1700 20 settembre 2018

Chi è Aurora Ruffino, Cassandra in 'Non dirlo al mio capo'

Al cinema e in tv i suoi personaggi hanno saputo fare della loro fragilità un punto di forza: nel legal drama di Raiuno interpreta un'avvocatessa scontrosa e insicura.

  • ...
aurora ruffino non dirlo al mio capo

Per Aurora Ruffino il mestiere di attrice non è mai stato soltanto un mestiere. La recitazione, infatti, le ha fatto più volte da salvagente. E l’ha aiutata a cicatrizzare le ferite lasciate dalla scomparsa della madre e dall’abbandono del padre, che ha deciso di andare via di casa, lasciandola insieme ai fratelli alle cure della nonna e della zia. Si è avvicinata al mondo del palcoscenico e dei copioni da piccola, quando, a 14 anni, ha deciso di iscriversi a un corso di teatro. Una strada che le ha permesso di avere le idee chiare sul futuro dopo il diploma, scegliendo di frequentare prima un’accademia musicale, poi il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Nel corso della sua carriera, ha dimostrato di riuscire a barcamenarsi con intelligenza tra il cinema e la fiction e, dopo l’esordio sul grande schermo sotto la direzione di Saverio Costanzo nel pluripremiato film La solitudine dei numeri primi nel 2010, tanti sono stati i personaggi che, con la loro fragilità e imperfezione, l’hanno fatta entrare nelle case (e nei cuori) del pubblico italiano. Ora la aspetta un autunno ricco di impegni: ritorna in televisione con due fiction di punta di Raiuno, Non dirlo al mio capo (nei panni dell’avvocatessa Cassandra) e I Medici 2 (nei panni di Bianca de’ Medici). E continua a dedicarsi con passione alla causa dell’associazione Never give up attiva nella prevenzione dei disturbi dell’alimentazione.

Nome: Aurora Ruffino.

Nata il: 22 maggio 1989, a Torino.

Età: 29 anni.

Altezza: un metro e 68 centimetri.

Istruzione: Dopo la maturità, ha studiato recitazione e danza alla Gipsy Musical Academy di Torino e, nel 2013, si è diplomata al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma.

Professione: Attrice. Ma da bambina sognava di diventare dietologa o insegnante.

Cinema: Ha interpretato il personaggio di Viola ne La solitudine dei numeri primi (2010) e quello di Silvia in Bianca come il latte, rossa come il sangue (2013).

Televisione: Questo nostro amore (2012-2018); Braccialetti rossi (2014-2016); Purché finisca bene – Una Ferrari per due (2014); Non dirlo al mio capo 2 (2018); I Medici 2 (2018).

Riconoscimenti: Nel 2015 ha vinto il premio Kinéo nella categoria Giovani Rivelazioni.

Del suo personaggio in Non dirlo al mio capo dice che: «Cassandra può sembrare arrogante, presuntuosa e sicura di sé ed è per questo che, all’inizio, suscita antipatia. Si sa, però, che le persone più scontrose sono le più fragili e insicure e anche lei non fa eccezione. Non ha avuto una vita semplicissima e l’unica certezza che sembra avere è il suo lavoro: fuori dall’ufficio è un disastro. È solo dietro a una scrivania che riesce a trovare la sua identità».

Lingue: Italiano (madrelingua), Inglese.

Sogni nel cassetto: Un ruolo da protagonista in un film fantasy.

Dice di sé: Si descrive come una persona «tenace e piena di forza di volontà».

Passioni: La danza. Da piccola intratteneva i suoi fratelli con spettacoli fai da te.

Amore: Riguardo alla sua vita privata è sempre stata molto riservata. Solo nel 2015 ha dichiarato di essere fidanzata con un ragazzo che non fa parte del mondo dello spettacolo.

Curiosità: Ha fatto la comparsa nei videoclip di alcuni dei nomi di punta del panorama musicale italiano contemporaneo come Laura Pausini, Modà e Willie Peyote.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso