23 Luglio Lug 2018 1754 23 luglio 2018

Volpi e Navarria sono le nuove regine della scherma azzurra

Ai Mondiali di Wuxi, in Cina, arrivano due ori nei primi due giorni di gare. Spada prima e fioretto poi regalano nuove soddisfazioni alla lunga tradizione italiana. Chi sono le ultime protagoniste.

  • ...
Volpi Navarria Mondiali Scherma

Le donne della scherma non tradiscono mai. Ai Campionati del mondo di Wuxi, in Cina, va in scena un doppio trionfo azzurro nel breve volgere di 24 ore. Non poteva cominciare meglio, per i colori italiani, la rassegna iridata, che nei primi due giorni di gara ha visto le medaglie d'oro al collo di Mara Navarria e Alce Volpi. Navarria si è laureata regina della spada, specialità di cui è numero uno nel ranking mondiale, mentre Alice Volpi ha vinto il suo primo oro nel fioretto individuale.

QUARTO ORO NELLA SPADA AZZURRA INDIVIDUALE

Due autentiche imprese, che contribuiscono una volta di più a rinverdire la tradizione della scherma al femminile, con un ricambio costante ai vertici. L'oro di Navarria, arrivato dopo il successo per 13-9 sulla romena Ana Popescu, è il quarto della spada individuale azzurra ai Mondiali: prima di lei c’erano riuscite Laura Chiesa (nel 1994) e Rossella Fiamingo (2014 e 2015). Con questo risultato Navarria ha conquistato anche la Coppa del mondo di spada. Trentatré anni, mamma da cinque del piccolo Samuele, la friulana era stata al massimo settima ai Mondiali e in Cina ha raccolto il miglior risultato nella sua stagione più bella, con già due vittorie e un secondo posto in Coppa del Mondo.

LA PRIMA VOLTA PER ALICE VOLPI

Straordinaria anche l'impresa di Alice Volpi, che ha battuto la francese Thibus per 15-12 laurendosi campionessa del mondo per la prima volta nella sua carriera. In semifinale la francese aveva superato per 15-12 Arianna Errigo, che ha vinto così il bronzo (nella manifestaziona non è prevista la finale per il terzo posto), mentre Volpi si era sbarazzata della tunisina Ines Boubakri per 15-7. È il momento più alto per la 26enne senese, che nel 2017 ai Mondiali di Lipsia si era fermata in finale conquistando l'argento, la sua prima medaglia importante. Grande soddisfazione per la sua allenatrice Giovanna Trillini e per il fidanzato, il campione olimpico Daniele Garozzo. «Non me ne rendo ancora conto, è tutto magico», ha commentato a caldo, tra una lacrima e un sorriso. «Sono al settimo cielo perché è un risultato per il quale ho lavorato a lungo. Non riesco a descrivere che emozione sia conquistare un titolo di campionessa del Mondo, perché ho ancora addosso l'adrenalina di una finale che è stata faticosissima».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso