18 Luglio Lug 2018 2051 18 luglio 2018

Chi è Rita Borioni, la consigliera confermata nel cda Rai

Il Senato ha nominato due nuovi consiglieri. Oltre alle Beatrice Coletti, Palazzo Madama ha confermato anche il membro uscente che è riuscito a battere la concorrenza di Giovanni Minoli e Michele Santoro.

  • ...
Rita Borioni Beatrice Coletti Cda Rai

Il Senato ha nominato due nuovi membri del cda della Rai. Si tratta di Beatrice Coletti, eletta con 133 voti e Rita Borioni, che ha ricevuto 101 preferenze. Coletti, in quota Movimento 5 stelle, è una manager che ha avuto esperienze sia come amministratore delegato in diversi consigli di amministrazione che come direttrice di canali televisivi. Borioni, che in passato è stata viceresponsabile del dipartimento Cultura e informazione del Pd, è stata confermata coi voti dei dem, Forza Italia e Fratelli d’Italia.

SUPERATI GLI OSTACOLI MINOLI E SANTORO

52 anni, Rita Borioni, è stata confermata all'interno del Consiglio dopo l'esperienza iniziata nel 2015. L'esponente dem ha superato due candidature di peso, quella di Giovanni Minoli e Michele Santoro, che hanno ottenuto solo una manciata di voti. Nata a Roma e laureata al La Sapienza in Lettere, ha un passato come autrice radio televisivo. Tra il 2009 e il 2010 ha lavorato alla trasmissione tv Stendhal per Sky, e come conduttrice del ciclo di trasmissioni Passioni su Rai-Radio 3. Tra il 2007 e 2008 ha svolto anche un lavoro di consulenza per il cda di Cinecittà Holding spa per l'elaborazione del progetto di ridefinizione del Gruppo pubblico e dell’ufficio studi e analisi.

L'ATTIVITÀ ACCADEMICA: DOCENTE IN CALABRIA TRA IL 2002 E 2009

Nel corso degli anni 2000, fra il 2002 e 2009, Borioni è stata docente di Legislazione dei Beni Culturali presso l’Università della Calabria. Negli stessi anni insegna anche all'Università di RomaTre, mentre è impegnata anche in delle consulenze al sindaco e assessore alla cultura del Comune di Pavia.

MILITANZA POLITICA INIZIATA NEGLI ANNI '90 E LE CONSULENZE IN PARLAMENTO

Parte da lontano anche la militanza in politica. Nel 1993 entra nella direzione nazionale del Pds/Ds mentre nel 1996 entra come collaboratrice parlamentare per la commissione cultura della Camera. Da quel punto fino al 2006 svolge diverse consulenze in entrambi i rami del parlamento. Tra il 1996 e 2006 lavora a Montecitorio collaborando nella stesura di testi legislativi per i settori del cinema, della televisione e in generale dei beni culturali. Nella penultima legislatura, tra il 2013 e 2015, ha collaborato con il presidente della settima Commissione cultura del Senato, prima di approdare definitivamente in Rai.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso