28 Giugno Giu 2018 1318 28 giugno 2018

Chi è Aseel Al Hamad, la prima pilota dell'Arabia Saudita a guidare una F1

Nel giorno in cui le donne del Paese hanno avuto il diritto di guidare, lei è scesa in pista nel circuito Le Castellet, in Francia.

  • ...
Aseel Al Hamad

Dal 24 giugno 2018 le donne dell'Arabia Saudita possono ufficialmente guidare. Nello stesso giorno, però, una di loro è andata oltre e ha addirittura provato una monoposto in un circuito professionale di F1. Stiamo parlando di Aseel Al-Hamad la prima pilota saudita a cimentarsi in questa impresa. A Le Castellet, dove si era appena corso il Gp di Francia, la ragazza è salita a bordo di una Lotus Renault E20, la stessa che, nel 2012, ha guidato il ferrarista Kimi Raikkonen per vincere il Gran Premio di Abu Dhabi. Non primato niente male, soprattutto perché Aseel Al-Hamad non è una pilota professionista ma un'interior designer.

Dobbiamo essere sinceri: sappiamo pochissimo della sua vita. Viene dall'Arabia Saudita, si è laureata alla Prince Sultan University ed è un'appassionata di Formula 1, tanto che è la prima donna che è riuscita a diventare membro della Saudi Arabian Motor Federation e fa anche parte della International Automobile Federation. Per gli addetti ai lavori è un volto noto ma forse il grande pubblico l'ha conosciuta per la prima volta soltanto durante la cerimonia di apertura del Gp di Francia, quando ha testato la Lotus sul circuito di Le Castellet. E nel suo cv c'è un ulteriore record: è stata la prima donna saudita ad importare e a possedere una Ferrari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso