30 Maggio Mag 2018 1220 30 maggio 2018

Chi è Valerie Jarrett, la consigliera di Obama insultata da Roseanne Barr

Formazione giuridica e una grande esperienza nelle amministrazioni. Democratica, di colore: abbastanza per far perdere la testa all'attrice di Pappa e ciccia.

  • ...
Valerie Jarrett Staff Obama

Quando si lanciano in dichiarazioni a dir poco discutibili, alcuni artisti sembrano vivere al di fuori del proprio tempo. Negli Stati Uniti, a differenza dell'Italia, questo porta a delle conseguenze. Ne sa qualcosa Roseanne Barr, che dopo aver pubblicato un tweet razzista ai danni di Valerie Jarrett, tra le altre cose anche ex consigliera di Obama, si è vista cancellare in tronco dall'emittente ABC lo show di cui era protagonista, vale a dire il revival di Pappa e ciccia. «I fratelli musulmani e il pianeta delle scimmie hanno avuto un bambino=vj», diceva il tweet, poi cancellato. Un inaccettabile mix di razzismo e islamofobia, che ha colpito una donna particolarmente stimata nell'ambito della politica statunitense.

HA LOTTATO PER LE DONNE

Valerie Jarrett ha le idee chiare sulle responsabilità di un atteggiamento razzista sempre più evidente nel Paese: Donald Trump, che di certo non ha mai fatto granché per condannare pubblicamente la xenofobia di molti dei suoi connazionali, e di cui Roseann Barr è un'accesa supporter. «Dobbiamo trasformarlo in un momento da cui imparare qualcosa», ha detto, pensando alle persone che, a differenza di lei, non sempre possono contare su un appoggio così vasto. 61enne, braccio destro di Obama, nata in Iran da genitori americani, durante il duplice mandato del presidente americano ha ricoperto diversi ruoli, alcuni dei quali 'femministi': si è battuta in prima persona, infatti, per promuovere politiche di riduzione del divario retributivo di genere, guidando anche delle campagne contro le violenze sessuali, come riporta l'Evening Standard.

UN PO' POP

Il legame con gli Obama è fortissimo, quasi amicale. Conosce Michelle dal 1991, quando la assunse come assistente del sindaco di Chicago. Ma Valerie non è sempre stata una politica: i suoi inizi furono da avvocata, professione che comunque lasciò presto per rivolgere le proprie attenzioni alla pubblica amministrazione. E anche se in Europa è probabilmente un volto poco noto, negli Usa ha addirittura preso parte alla serie tv The Good Wife, in un breve cameo in cui sosteneva che ci sono fin troppi politici, e che le persone hanno invece bisogno di leader che capiscano i loro bisogni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso