1 Marzo Mar 2018 1052 01 marzo 2018

Chi è Hope Hicks, la ex capo comunicazione della Casa Bianca

Fedelissima di Trump, ha dato le dimissioni dopo essere stata interrogata per il Russiagate.

  • ...
hope-hicks-comunicazione-casa-bianca

L'addio era nell'aria già da tempo. Ma a dare una spintarella a Hope Hicks, ormai quasi ex capo della comunicazione della Casa Bianca, ci ha pensato l'inchiesta sul Russiagate. Dopo essere stata ascoltata per nove ore dalla commissione d'inchiesta, la 29enne chiave nell'elezione del tycoon ha annunciato l'intenzione di dare le dimissioni. Ancora misterioso il suo futuro: Trump ha accennato a delle fumose «nuove opportunità», che dovrebbero essere slegate dalla Casa Bianca.

TRUMP LA RINGRAZIA

«Hope è incredibile e ha fatto un grande lavoro negli ultimi 3 anni», ha commentato Donald Trump in una nota. «È intelligente e premurosa, davvero una grande persona, mi mancherà non averla al mio fianco ma quando mi ha manifestato la volontà di perseguire nuove opportunità, ho totalmente capito. Sono sicuro che lavoreremo di nuovo insieme». In fondo, se Donald Trump è diventato il 45esimo Presidente degli Stati Uniti, lo deve anche a lei: Hope Hicks infatti era già stata la responsabile della comunicazione del controverso imprenditore durante la campagna elettorale. Un cliente difficile da imbrigliare, soprattutto dopo le elezioni, ma Hicks, in un modo o nell'altro, è riuscita a limitare i danni e, in certi casi, persino a tirarne fuori il meglio.

TRA SPORT E MODA

Nata e cresciuta a Greenwich, nel Connecticut, ha passato la sua infanzia dedicandosi al nuoto, al golf e al lacrosse, uno sport di squadra popolare negli Stati Uniti. Da adolescente, riporta il New York Times, notata durante un concorso organizzato da Ralph Lauren, è riuscita a firmare un contratto con l'agenzia Ford Model Management.

PRIMI PASSI IN POLITICA

In seguito, durante un'apparizione sul canale per bambini Nickelodeon ha conosciuto l'attore Alec Baldlwin che l'ha presentata al suo addetto stampa, Matthew Hiltzik. Quest'ultimo, che lavorava ugualmente per conto di Ivanka Trump, figlia di Donald, l'ha assunta immediatamente.

L'INCONTRO CON TRUMP

Da figlia a padre il passo è breve, e infatti un paio di anni dopo la Hicks ha conosciuto il candidato repubblicano e ha iniziato a gestirne il rapporto con i media. Secondo GQ il suo compito, nello specifico, sarebbe quello di tenere i giornalisti a distanza e gestire le situazioni di crisi. Una cronista dice di essere stata offesa con brutti gesti da Trump? Hope corre in soccorso e accusa la 'vittima' di essere una bugiarda in cerca di attenzione mediatica.

UN CURRICULUM 'POVERO'

Di certo, quello della Hicks non è poi un così gran curriculum rispetto alla posizione che occupava. Lo segnalò il New York Times, che scriveva: «È senza dubbio l'addetto stampa meno qualificato della storia presidenziale. Ma dai giornalisti che coprono la campagna è considerata a volte il Jekyll di Trump».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso