Me Too Times Up

#MeToo

9 Luglio Lug 2018 1531 09 luglio 2018

Emmanuelle Seigner difende il marito Polanski e rifiuta l'Academy

L'attrice ha respinto l'invito ad entrare nell'organizzazione che assegna i premi Oscar per solidarietà con l'uomo che ha sposato 29 anni fa. E la accusa di «intollerabile ipocrisia».

  • ...
Roman Polanski Moglie Emmanuelle Seigner Molestie

Attrice, modella e cantante francese. Così recita il profilo Wikipedia di Emmanuelle Seigner, la moglie del regista Roman Polanski recentemente assurta alle cronache mondiali per aver rifiutato l'invito a diventare membro dell'Academy degli Oscar. La donna, classe 1966 e madre di due figli avuti con il regista, ha accusato il tempio dell'industria cinematografica statunitense di «intollerabile ipocrisia» in una lettera aperta sul quotidiano francese Le Journal du dimanche, alcune settimane dopo l'espulsione dall'Academy del marito Roman Polanski, cacciato per un episodio di violenza su una 13enne in Usa nel 1977, sull'onda dello scandalo Weinstein e del movimento #MeToo.

HA SCELTO DI RIMANERE ACCANTO AL MARITO POLANSKI

Nel 2009, quando Polanski venne fermato in Svizzera per la vicenda giudiziaria di 40 anni prima in California, la Seigner decise di rimanere al suo fianco, agli arresti domiciliari nello chalet di famiglia a Gstaad. Cresciuta in collegio, modella a 14 anni e attrice scelta da Jean-Luc Godard, già a gennaio aveva preso posizione convinta che gli americani «sono troppo puritani». E che «le donne non sono obbligate a subire. Siamo forti, si può dire di no».

L'ACADEMY DEGLI OSCAR SOFFRE DI AMNESIA

E oggi afferma quasi con sdegno: «L'Academy pensa probabilmente che io sia un'attrice sufficientemente senza spina dorsale e arrampicatrice sociale da dimenticare che sono sposata da 29 anni con uno dei più grandi registi del mondo». E ancora: «Sono sempre stata una femminista. Ma come posso ignorare il fatto che alcune settimane fa l'Academy ha espulso mio marito, Roman Polanski, nel tentativo di placare lo spirito dei tempi. La stessa Academy che nel 2002 gli conferì l'Oscar per il Pianista! Un caso curioso di amnesia!», ha detto provocatoriamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso