Pillon Ddl Utero In Affitto

Ddl Pillon

8 Agosto Ago 2019 1556 08 agosto 2019

Nuova manifestazione contro Pillon il 28 settembre 2019

L'appuntamento, al quale aderisco associazioni e sindacati, è a Roma alle 14.30. Previsto un corteo che ha l'obiettivo di chiedere eliminare dai lavori del Parlamento il contestato ddl. 

  • ...
Ddl Pillon News

L'abbiamo già scritto a fine luglio 2019. Il tanto contestato ddl Pillon non è stato approvato è vero. Ma solo rimandato a settembre, come un qualsiasi studente che non riesce in una materia. La commissione Giustizia del Senato, che stava esaminando il disegno di legge, ha infatti affidato ancora al senatore leghista il compito di riscrivere il testo unico sull'affido condiviso, che dovrà unificare sei diversi ddl depositati in commissione a Palazzo Madama e tenere conto di quanto emerso dalle oltre cento audizioni svolte. E come spiegava nel suo editoriale Cristina Obber, la battaglia non è ancora vinta. Per questo è importante rimanere unite e continuare a combattere contro questa visione retrograda della società. E le associazioni si stanno già muovendo. È infatti prevista il 28 settembre una nuova manifestazione contro il disegno di legge di Pillon. L'appuntamento è alla 14.30 a Roma. In programma un corteo che ha l'obiettivo di chiedere eliminare dai lavori del Parlamento il ddl e una revisione delle leggi già in vigore.

NON SOLO DONNE

La rete, di cui fanno parte anche gli uomini, è composta dai responsabili dei centri antiviolenza, come il Telefono Rosa, ma anche sindacati Cigl e Uil. «É veramente assurdo dopo mesi di battaglie non ricevere riposte. Vogliamo ricordare un solo articolo, l’articolo 11, che noi consideriamo devastante per la vita delle bambine e dei bambini, trattati come 'pacchi postali' senza radici, con grandi problemi per frequentare la scuola, le attività sportive e i loro amici. É nostro dovere lottare contro questo obbrobrio», ha detto Maria Gabriella Carnieri Moscatelli, presidente di Telefono Rosa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso