2 Agosto Ago 2019 1623 02 agosto 2019

Le deputate vogliono poter allattare alla Camera

Da settembre Montecitorio si attrezzerà in tal senso, probabilmente allestendo uno spazio adiacente all'Aula predisposto per permettere la votazione elettronica. Meloni: «I figli non vanno visti come un ostacolo».

  • ...
Allattamento Al Seno Deputate Parlamento

Da settembre la Camera dei Deputati si attrezzerà per tutelare le esigenze delle deputate che allattano. Lo ha promesso il presidente Roberto Fico. «Giovedì primo agosto sono passati due diversi ordini del giorno, a firma delle nostre deputate Fabiana Dadone e Paola Carinelli, che propongono due soluzioni complementari», ha spiegato in una nota il Movimento 5 stelle Camera. «Allestire uno spazio adiacente all'Aula predisposto per l'allattamento e configurato in modo tale da permettere la votazione elettronica; o consentire alle neo-mamme che invece non sono a Montecitorio di potersi assentare dai lavori d'Aula per l'allattamento in maniera giustificata. «Ringraziamo il presidente Fico che si è impegnato a convocare la Giunta per il Regolamento subito dopo la pausa estiva per mettere in pratica le novità. Siamo convinti che queste misure avranno anche un rilevante impatto simbolico, per diffondere e consolidare tra i cittadini il valore del rispetto dei diritti delle mamme e dei neonati». Tra l'altro dal primo al 7 agosto si celebra la Settimana mondiale dell'allattamento al seno, per la quale l'Unicef e l'Organizzazione Mondiale della Sanità hanno lanciato un appello: «Adottare politiche a favore della famiglia e a favore del sostegno all'allattamento materno».

La presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni ha detto nel suo intervento alla Camera: «Per come la vedo io una donna dovrebbe poter allattare il suo bambino ovunque lo ritenga necessario. Il problema è che nella nostra società i figli sono visti come un ostacolo. Io ho allattato mia figlia in treno, aveva 12 giorni», ha raccontato. «Una donna sa dove può allattare suo figlio. Signori questori, ma mettere una postazione in cui si possa allattare e anche votare, è impossibile o si può tentare di fare?». La deputata di Leu Laura Boldrini ha detto che consentire l’allattamento in aula significherebbe «promuovere una pratica sana, che fa bene e, anche, far capire che l’allattamento non è qualcosa di cui vergognarsi. Io penso che sarebbe un bell’esempio per il nostro Paese». La capogruppo Pd Lia Quartapelle ha detto che «la discussione ha un grande significato simbolico: se non c’è spazio, se non troviamo spazio anche alla Camera dei deputati, per rendere meno faticoso per le mamme e per i papà prendersi cura dei loro figli, è un problema».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso