2 Luglio Lug 2019 1310 02 luglio 2019

Conte vorrebbe una donna come presidente della Commissione Ue

Tra i nomi più forti c'è quello dell'economista bulgara Kristalina Georgieva, in prima linea per l'empowerment femminile, insieme a quello di Ursula von der Leyen, ministra tedesca della Difesa.

  • ...
Commissione Europea Presidente Donna Georgieva

«A me piacerebbe un presidente della Commissione donna», ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte al suo arrivo a Bruxelles. E ci sarebbe il nome dell'economista bulgara Kristalina Georgieva tra le ipotesi di un volto femminile della Commissione europea, insieme a quella di Ursula von der Leyen, ministra tedesca della Difesa. Potrebbe fare riferimento a una delle due esponenti popolari il premier Giuseppe Conte quando auspica il profilo di una donna alla testa, per la prima volta, dell'esecutivo Ue. A trattative ancora in corso, Conte non si è sbilanciato nel fare nomi e nulla trapela dalla delegazione italiana. Ma Georgieva già lunedì circolava tra le ipotesi che avrebbero potuto avere un sostegno italiano e Von der Leyen è la novità di martedì. Sul tavolo ci sono anche i nomi della danese liberale Margrethe Vestager, che è stata citata tra i papabili da diversi leader europei, e della presidente lituana uscente Dalia Grybauskaite. Il premier bulgaro Boyko Borrisov al margine del consiglio europeo ha manifestato il suo supporto per Georgieva: «Ha il mio sostegno, perché sarebbe prestigioso che prendesse questo posto. Ma so che stamani alcuni colleghi hanno avuto alcune preoccupazioni».

CHI È KRISTALINA GEORGIEVA

Esperta di Economia e specializzata in Economia politica e Sociologia, ha insegnato in molte università del mondo, tra cui Yale, Harvard e la London School of Economics, Georgieva, nata a Sofia nel 1953, è direttrice generale della Banca internazionale per la ricostruzione e lo sviluppo e della Agenzia internazionale per lo sviluppo da gennaio 2017, e designata Presidente (ad interim) della Banca Mondiale a partire dal primo febbraio 2019. Un ruolo ricoperto per poche settimane, ma Georgieva è stata la prima donna ad assumere il ruolo di Presidente dell'istituzione internazionale di sviluppo (dal 9 aprile l'incarico è passato a David Malpass, ndr). Un mandato breve ma che ha lasciato il segno soprattutto infatto di women empowerment e di parità di genere con un focus sulla discriminazione femminile nel mondo del lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso