20 Giugno Giu 2019 2130 20 giugno 2019

Le cose da sapere sul trattato globale contro le molestie sul lavoro

Documento al voto a Ginevra il 21 giugno. L'Ilo ha impiegato due anni per negoziare una convenzione giuridicamente vincolante per i governi.

  • ...
Molestie Lavoro Trattato Globale Ilo Ginevra

Governi, sindacati e rappresentanti degli imprenditori che fanno parte della Conferenza internazionale sul lavoro voteranno il 21 giugno un trattato globale contro la violenza e le molestie nei luoghi di lavoro. I membri dell'Organizzazione internazionale per il lavoro (Ilo), che ha sede a Ginevra, hanno impiegato due anni per negoziare una convenzione giuridicamente vincolante e una raccomandazione accompagnatoria che fornisce le linee guida per implementare gli obblighi derivanti dalla convenzione.

VERSO NUOVI STANDARD INTERNAZIONALI

Il trattato riguarderà lavoratori, tirocinanti, disoccupati in cerca di lavoro e altre categorie. E si applicherà sia ai settori istituzionali, sia a quelli informali. Nel documento verrà inoltre riconosciuto l'impatto della violenza domestica sul lavoro. Spetterà poi alla Conferenza sviluppare, adottare e monitorare standard di lavoro internazionali.

PROTEZIONE DEI TESTIMONI E SERVIZI ALLE VITTIME

Il trattato, se approvato, impegnerà i governi che lo ratificheranno a sviluppare leggi nazionali per combattere le violenze e le molestie, adottando misure preventive come campagne d'informazione. Mentre le aziende saranno tenute ad adottare politiche specifiche anti-violenza. I governi saranno anche obbligati a monitorare questo aspetto e ad assicurare l'accesso a soluzioni attraverso meccanismi di denuncia, misure di protezione dei testimoni e servizi alle vittime, oltre a misure di protezione contro eventuali rappresaglie.

L'APPELLO DI HUMAN RIGHTS WATCH

Rothna Begum, ricercatrice sui diritti delle donne per Human Rights Watch, ha spiegato: «Distanze notevoli tra le legislazioni in vigore nelle diverse parti del mondo lasciano molti lavoratori esposti a violenze e abusi. Governi, imprese e lavoratori dovrebbero approvare questo nuovo trattato che introduce importanti tutele, sia per la prevenzione delle violenze e delle molestie, sia per assicurare alle vittime l'accesso ai rimedi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso