Aborto Testimonianza Pillola Abortiva

Diritto all'aborto

7 Giugno Giu 2019 1306 07 giugno 2019

La marcia indietro di Biden sull'aborto dopo l'attacco di Warren

Dopo le critiche della senatrice dem, l'ex vice presidente Usa per la prima volta ha preso le distanze dall'Hyde Amendament che blocca i fondi federali per la maggior parte dei casi di interruzione della gravidanza.

  • ...
Aborto Usa Elizabeth Warren Joe Biden

Continua la battaglia pro-choice della senatrice del Massachusetts Elizabeth Warren, che ha attaccato l'ex vice presidente Joe Biden, suo rivale alle primarie democratiche e travolto dallo scandalo molestie, dicendo che le politiche sull'aborto dell'ex numero due di Barack Obama potrebbero distruggere la vita di donne povere e vulnerabili. Nei giorni scorsi Biden aveva infatti affermato di non avere intenzione di abrogare l'Hyde Amendment, che impedisce al governo federale di finanziare l'aborto nella maggior parte dei casi. «Sotto l'Hyde Amendment, le donne con dei mezzi avranno comunque accesso all'interruzione di gravidanza», ha affermato Warren nel corso di una town-hall di Msnbc. «Chi non l'avrà sono le donne povere, quelle che non possono permettersi di prendere tre giorni di ferie dal lavoro, quelle molto giovani, quelle che sono state violentate, o molestate da membri della loro famiglia».

LA RETROMARCIA DI BIDEN SUI FONDI PER L'ABORTO

E dopo questo appello di Warren, Biden ha ceduto facendo retromarcia sull'aborto: per la prima volta ha preso le distanze dall'emendamento Hyde Amendament che blocca i fondi federali per la maggior parte dei casi di interruzione della gravidanza. La mossa è arrivata dopo che l'ex vicepresidente candidato alla Casa Bianca è stato attaccato dai rivali per le primarie democratiche. «Credo che la sanità sia un diritto e così non posso più sostenere una norma che va contro un diritto», ha detto il politico 76enne. La norma in questione è in vigore da quattro decenni e vieta risorse federali per l'aborto tranne in casi di stupro, incesto o quando la vita della donna è in pericolo.

IL TEMA DELL'ABORTO TRA I PIÙ CALDI PER GLI ELETTORI AMERICANI

Intanto, un sondaggio della Cnn ha mostrato che il tema dell'aborto ha sempre più importanza per gli elettori in vista di Usa 2020. Secondo la proiezione, tre americani su dieci affermano che voterebbero per un candidato che condivide le loro opinioni sull'aborto, il tasso più alto raggiunto rispetto a qualsiasi altro sondaggio di Cnn sul tema dal 1996 in poi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso