26 Marzo Mar 2019 1159 26 marzo 2019

Il risultato storico della leghista Donatella Merra in Basilicata

Classe 1986, laureata in Architettuta, è l'unica donna eletta in Consiglio regionale dopo dieci anni e la prima esponente del Carroccio dell'assemblea lucana.

  • ...
Donatella Merra

Sotto il simbolo della Lega, classe 1986, 33 anni da compiere fra qualche giorno, laureata in Architettura a Bari e unica donna (su sei) eletta nel Consiglio regionale della Basilicata: Donatella Merra - nella notte dello spoglio che ha portato il centrodestra a conquistare la Regione per la prima volta - è in qualche modo entrata nella storia, in qualità di prima donna leghista eletta nell'assemblea lucana. In realtà la Lega ha già portato le sue candidate nelle precedenti regionali (tre le elette in Sardegna, e due in Abruzzo): ma, nel 'profondo Sud', Merra segna uno spartiacque, in una Basilicata che ad agosto ha approvato una legge elettorale per la doppia preferenza di genere, dopo una consiliatura senza la presenza di donne nel Consiglio regionale, dove una quota rosa mancava addirittura dal 2010.

ELETTA CON 1995 VOTI

Donatella Merra ha ottenuto 1.995 voti, quinta degli eletti con la lista Lega Salvini Basilicata in provincia di Potenza, di cui un migliaio circa a Lavello (Potenza), dove risiede, e dove Matteo Salvini ha tenuto un affollato comizio il 17 marzo. «Chi mi conosce avrà capito che non sono un'accanita utilizzatrice dei social. Ma questa mattina devo impegnarmi... Io ringrazio con tutto il mio cuore Lavello e tutto il Vulture per avermi donato un'emozione unica», scriveva la stessa Merra sul suo profilo Facebook il giorno dopo l'arrivo del ministro dell'Interno. La notte del 24 marzo, al termine dello spoglio, un solo post, pubblicato senza commenti, per condividere i risultati delle coalizioni in gara nelle elezioni lucane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso