18 Marzo Mar 2019 1157 18 marzo 2019

Zuzana Caputova ha vinto al primo turno delle elezioni in Slovacchia

Ambientalista, liberista, paladina dei diritti omosessuali è in testa con il 40,04% dei voti, mentre il suo rivale Maros Sefcovic ha ottenuto il 18,72%.

  • ...
Zuzana Caputova Primo Turno Elezioni Slovacchia

Un risultato davvero notevole: al secondo turno delle elezioni presidenziali in Slovacchia, dove sono passati l'avvocata Zuzana Caputova e il diplomatico Maros Sefcovic, Caputova è in testa con il 40,04%, mentre Sefcovic ha ottenuto il 18,72%. Una vittoria, quella di questa donna ambientalista e liberista, che riflette il desiderio degli elettori di cambiare il sistema. Lo scrive all'indomani del voto la stampa nazionale, secondo cui questo desiderio si è manifestato con forza dopo l'omicidio del giornalista Jan Kuciak, trovato morto in casa nel 2018. Kuciak, come è noto, si occupava dei presunti legami tra il partito dell'ex premier Robert Fico - lo Smer - e la criminalità organizzata. «Caputova ha convinto la gente che sceglie la via della verità e della decenza di poter fare da contrappeso a coloro che imbrogliano e distruggono lo Stato di diritto», ha scritto il quotidiano Sme. «È riuscita a convincere di essere capace di mantenere le pratiche mafiose lontano dal palazzo presidenziale».

IN PRIMA LINEA PER I DIRITTI DEGLI OMOSESSUALI E LE ADOZIONI GAY

Dal primo discorso dei due rivali trasmesso il 17 marzo dalla tv pubblica sono emersi i temi chiave della campagna prima del secondo turno: il problema della migrazione e i valori liberali contro quelli cristiani: «Per me la base sono i valori cristiani quali la compassione e l'amore per il prossimo, anche per le minoranze. Il Paese dovrebbe unirsi su questa base», ha detto Caputova, secondo la quale i valori cristiani non sono in contrasto con il suo atteggiamento liberale. La 45enne vicepresidente del partito non governativo Slovacchia progressista è entrata nella politica nel 2017. Prima di allora si batteva come attivista contro una discarica illegale a Pezinok ed il suo impegno in questo campo le è valso il premio Goldman per l'ambiente. Caputova è nota anche per essersi impegnata per i diritti degli omosessuali. Ha ricevuto forti critiche per le sue posizioni liberali, soprattutto riguardanti le adozioni dei bambini da parte delle coppie dello stesso sesso e per la sua scarsa esperienza politica.

IL SUO RIVALE PROMUOVE I CALORI CRISTIANI E LA FAMIGLIA TRADIZIONALE

Il suo rivale, il 52enne Maros Sefcovic, invece, promuove la famiglia tradizionale e i valori cristiani, nonostante negli Anni 80 fu membro del Partito comunista che nell'ex Cecoslovacchia comunista perseguitava le chiese. Nel 2009 ha assunto la carica di Commissario europeo per l'istruzione, la cultura e la gioventù e dal 2014 è vicepresidente della Commissione Ue per l'Unione dell'energia e il clima. Nel primo turno Caputova ha ottenuto il 40,57% dei voti, mentre Sefcovic è finito secondo con il 18,66%. L'affluenza alle urne è stata di circa il 49%, e il secondo turno è previsto per il 30 marzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso