13 Marzo Mar 2019 1822 13 marzo 2019

La gogna mediatica e sessista contro Giulia Sarti

Dopo il servizio delle Iene che ha parlato delle sue immagini osé e di un presunto video hard, il mondo politico ha espresso solidarietà nei confronti della deputata M5s. Da destra a sinistra.

  • ...
Giulia Sarti Immagini Revenge Porn

«Con riferimento a notizie relative alla possibile circolazione di immagini molto personali della deputata del Movimento 5 stelle Giulia Sarti, il Garante per la privacy richiama l'attenzione dei mezzi di informazione al rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali e del codice deontologico dei giornalisti». L'Autorità interviene sul tema delle immagini private di Sarti che sarebbero state registrate nella sua abitazione. Secondo quanto rivelato alle Iene, l'ex collaboratore e fidanzato della sarti, Bogdan Tibusche, avrebbe installato, su richiesta di Sarti, un impianto di videosorveglianza nella sua abitazione. Tali immagini starebbero circolando tra i mezzi d'informazione, secondo quanto ha detto la sera del 12 marzo Lilli Gruber a Otto e mezzo. «Tali regole», ha ricordato il Garante, «impongono al giornalista di astenersi dal diffondere dati riguardanti la sfera intima di una persona per il solo fatto che si tratti di un personaggio noto o che eserciti funzioni pubbliche, richiedendo invece il pieno rispetto della sua vita privata quando le notizie o i dati non hanno rilievo sul suo ruolo e sulla sua vita pubblica». E nel servizio delle Iene, Tibusche non solo ha negato di aver avuto una relazione con la deputata M5s (lei sostiene invece che sia durata quattro anni), ma ha raccontato che la stessa aveva chiesto di collegare la telecamera installata sopra il letto alla tv, insinuando che volesse girare video hard, e affermando di avere in possesso il back up di tutte le immagini registrate nella sua abitazione, in qualsiasi stanza. Così il mondo della politica, dal Pd a Forza italia, si è schierato a fianco della Sarti e di un attacco puramente sessista al limite del revenge porn.

«MASSACRO SESSISTA» PER LE DONNE DELLA POLITICA, DA DESTRA A SINISTRA

Per l'ex presidente della Camera Laura Boldrini «quello che sta accadendo a Giulia Sarti è indecente, a lei va la mia solidarietà. Non si può tollerare la diffusione di immagini intime senza il consenso della persona interessata». La vice presidente della Camera Mara Carfagna ha voluto manifestare su Twitter «con forza la mia solidarietà a Giulia Sarti per il vergognoso atto di cyber-bullismo ai suoi danni. Non ho parole per esprimere il mio totale disprezzo per chi ha organizzato un attacco così infame». L'ex ministra Valeria Fedeli ha parlato di «intollerabile massacro sessista», Giorgia Meloni di «una violenza sulla quale mi aspetto una condanna netta da parte di tutta la politica italiana». E tanti altri esponenti del mondo politico, da Stefano Fassina di LeU alla senatrice del Pd Valeria Valente e Andrea Maestri della segreteria nazionale di Possibile.

LA SOLIDARIETÀ DEL MOVIMENTO 5 STELLE

«È vergognoso quanto sta accadendo in queste ore, condanniamo senza alcuna esitazione la diffusione di immagini della vita privata della collega Giulia Sarti. Atteggiamenti meschini che mirano a fare del male 'gratuitamente' a Giulia. Da parte di tutto il M5s la massima solidarietà e vicinanza», hanno scritto in una nota Francesco D'Uva e Stefano Patuanelli, capigruppo del Movimento 5 stelle di Camera e Senato. Anche il presidente della Camera Roberto Fico ha difeso la collega pentastellata: «Quello che sta subendo Giulia Sarti è vergognoso. La diffusione di immagini private è un atto vigliacco e bene ha fatto il Garante della privacy a richiamare l'attenzione dei mezzi di informazione al rispetto della normativa. A Giulia la solidarietà mia e quella di Montecitorio».

L'INVIATO DELLE IENE FILIPPO ROMA: «CIRCOLANO LE VECCHIE FOTO DELL'ONOREVOLE»

Durante la trasmissione radiofonica Un Giorno da Pecora è stato chiesto a Filippo Roma, inviato delle Iene che ha intervistato l'ex collaboratore di Sarti, se è vero che alcuni giornalisti - come confermato da diverse testate - sarebbero in possesso di nuove foto osé di Giulia Sarti: «No, stanno circolando due tipi di cose. Le vecchie foto dell'onorevole Sarti, a suo tempo rubate dall'hacker, e ora nuovamente in circolo, magari da qualcuno che le aveva conservate e che ora, visto che si è tornati a parlare dell'argomento, le ha nuovamente distribuite», ha risposto Roma. «E poi c'è un filmato fake, un video con una ragazza dai capelli mori che non c'entra nulla con la Sarti, non è lei e nemmeno gli somiglia, che si accoppia con un tizio e viene filmata con un cellulare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso