12 Febbraio Feb 2019 1844 12 febbraio 2019

Nasce la prima scuola di politica per giovani donne

Un'iniziativa lanciata dal deputato Alessandro Fusacchia di +Europa: «Se vogliamo migliorare il nostro futuro, dobbiamo permettere alle ragazze di diventare giovani leader».

  • ...
Scuola Di Politica Donne +Europa

«Se vogliamo migliorare il nostro futuro, dobbiamo permettere alle ragazze di esprimere tutto il loro potenziale e diventare giovani leader»: sta per nascere la prima scuola di politica per giovani donne creata in Italia. Per formare le deputate di domani. Un'iniziativa, denominata «prime minister», lanciata dal deputato Alessandro Fusacchia di +Europa e promossa da Movimenta e Farm Cultural Park. Vedrà la partecipazione di esponenti del mondo della cultura, dell'impresa, della diplomazia e di deputate di diverse forze politiche di maggioranza e opposizione.

UN PERCORSO DI FORMAZIONE PER 30 RAGAZZE dai 14 AI 19 ANNI

«A abbiamo deciso di investire in un percorso che permetterà loro di formarsi, migliorare la loro consapevolezza, e trovare compagne e compagni di viaggio con cui trasformare la società che hanno intorno», ha dichiarato il deputato Fusacchia, che con la nuova scuola ha intenzione di coinvolgere «30 ragazze tra i 14 e i 19 anni per ispirarle e accompagnarle in un percorso di formazione e scoperta della politica e delle proprie capacità di leadership», spiega Denise Di Dio, presidente di Movimenta. «Partiamo dalla Sicilia, se poi il progetto funziona lo esporteremo in altre regioni d'Italia o ne faremo un progetto nazionale», ha spiegato Florinda Saieva, di Farm Cultural Park.

CARFAGNA: «PUNTIAMO SULL'EMPOWERMENT FEMMINILE»

L'iniziativa sarà presentata nel corso di una conferenza stampa prevista per giovedì 14 febbraio alle 13 a Palazzo Montecitorio, alla presenza tra gli altri della vicepremier della Camera Mara Carfagna e di Jill Morris, primo ambasciatore britannico donna in Italia. «Puntare sull'empowerment femminile è fondamentale per ottenere risultati concreti su questo tema serve l'impegno e lo sforzo di tutti, al di là degli schieramenti politici», sottolinea Carfagna. «Rafforzare la leadership al femminile», dice Morris, «offre opportunità di crescita in ogni ambito dell'agire umano, a partire dalla politica. Le pari opportunità e la piena partecipazione delle donne sono in questo senso elementi essenziali per la costruzione di società più forti, ricche e inclusive, in Europa e non solo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso