10 Febbraio Feb 2019 1221 10 febbraio 2019

La corsa di Elizabeth Warren per la Casa Bianca

È la quarta donna democratica a scendere in campo, e la terza senatrice, dopo Kirsten Gillibrand e Kamala Harris.

  • ...
Elizabeth Warren Casa Bianca

Elizabeth Warren ha scelto Lawrence, storica città operaia del suo Massachusetts, in un luogo emblematico, una ex fabbrica teatro nel 1912 di uno storico sciopero guidato da donne e immigrati, per annunciare ufficialmente la sua candidatura nella corsa per la Casa Bianca nel 2020. La senatrice dem, la cui piattaforma si basa sulla lotta alle inequaglianze economiche, scioglierà le sue riserve nel sito di un mulino dove 100 anni fa lavoratori in gran parte immigrati scioperarono. È la quarta donna democratica a scendere in campo, e la terza senatrice, dopo Kirsten Gillibrand e Kamala Harris.

UN'AMERICA DOVE I SOGNI SIANO POSSIBILI

«Questa è la battaglia delle nostre vite. La battaglia per costruire un'America dove i sogni siano possibili, un'America che funzioni per tutti. Sarò in questa battaglia sino alla fine»: così la senatrice 69enne, cane da guardia di Wall Street, ha formalizzato la sua corsa alla Casa Bianca. Il suo è sembrato un appello alla resistenza e alla lotta di classe contro i ricchi, le big corporation, Wall Street, le lobby, quelle che ha lei ha combattuto sino ad oggi. «Join the fight» (unisciti alla battaglia) il suo slogan. Immediata la reazione del comitato per la rielezione di Donald Trump: «Il popolo americano rifiuterà la campagna disonesta della senatrice Elizabeth Warren e le sue idee socialiste». Una conferma di quella che sarà la linea del tycoon: dipingere i dem come socialisti alla Maduro. A ascoltare la Warren non c'era la folla oceanica di Kamala Harris ma sono state diverse migliaia le persone che hanno sfidato temperature sotto lo zero per applaudirla e scandire in coro il suo nome, sventolando bandierine a stelle e strisce. Accanto a lei l'intera famiglia.

UN ENDORSEMENT DI COGNOME KENNEDY

La senatrice dem ha avuto l'immediato endorsement di un democratico di alto profilo e dal nome evocativo: il deputato Joseph P. Kennedy III, nipote di Bob Kennedy e pronipote di Jfk, che ha presentato e invitato a sostenere quella che è la sua ex docente all'università. «Prima che ci fosse un editoriale al giorno per lamentarsi dell'iniquità economica, Elizabeth Warren sapeva che i prezzi delle azioni non danno un quadro completo della storia economica del nostro Paese. Anche le bancarotte per l'assistenza sanitaria, i pignoramenti e le buste paga sono parte di questa storia», ha detto il delfino di una delle dinastie più famose d'America.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso