7 Novembre Nov 2018 0907 07 novembre 2018

Perché sono le donne le vere vincitrici delle elezioni americane di midterm

Mai così folta la rappresentanza femminile alla Camera. Rashida Tlaib e Ilhan Omar le prime musulmane a sedere al Congresso. Mentre Alexandria Ocasio-Cortez diventa la più giovane parlamentare nella storia Usa.

  • ...
Usa Elezioni Midterm Donne (2)

Pink wave doveva essere e pink wave è stata. Le elezioni di metà mandato negli Stati Uniti, che non hanno visto un vero trionfatore con la Camera ai democratici e il Senato saldamente in mano repubblicana (rileggi la cronaca minuto per minuto), passeranno comunque alla storia per il segno lasciato dalle donne.

MAI COSÌ FOLTA LA RAPPRESENTANZA FEMMINILE ALLA CAMERA

Già prima dell'apertura dei seggi, il voto del 6 novembre aveva stabilito un record di candidate a tinte rosa: 16 correvano per diventare governatrici, 237 per entrare alla Camera e 22 al Senato. Al termine della tornata elettorale, saranno almeno 99 le donne che varcheranno i confini della House of Representatives, cifra che supera il primato precedente di 84 rappresentanti femminili. Non solo. Lo spoglio ha restituito, una scheda dopo l'altra, una serie di risultati dal forte valore simbolico.

TLAIB E OMAR LE PRIME MUSULMANE ELETTE

Nelle prime ore della notte italiana, in Michigan, la democratica Rashida Tlaib è diventata la prima musulmana a essere eletta al Congresso, raggiunta poco dopo da Ilhan Omar, rifugiata di origini somale che aveva già conquistato la copertina del Time, in Minnesota. In Cisgiordania i parenti di Tlaib, figlia di immigrati provenienti dalla Palestina, hanno salutato la notizia della sua elezione con un misto di orgoglio e speranza per il guanto di sfida lanciato all'amministrazione Trump, considerata ampiamente ostile ai musulmani e alla causa palestinese. Omar, invece, sarà la la prima a indossare l'hijab al Congresso, diventando «il peggior incubo di Donald Trump».

DAVIDS LA PRIMA NATIVA AMERICANA A SEDERE AL CONGRESSO

Ma i record non sono finiti quI. Ayanna Pressley è destinata a essere la prima donna afroamericana a rappresentare lo Stato del Massachusetts, Sharice Davids (Kansas) la prima nativa americana Lgbt a entrare al Congresso: Sylvia Garcia e Veronica Escobar le prime ispaniche a sedere alla Camera in Texas.

IL PRIMATO DI PRECOCITÀ DI OCASIO-CORTEZ

Un altro record, questa volta di precocità, è arrivato dallo Stato di New York, dove la 29enne Alexandria Ocasio-Cortez, astro nascente dell'universo dem, è diventata la più giovane parlamentare mai eletta negli Stati Uniti. Ocasio-Cortez sta ancora pagando il suo prestito per l'università e fino a poco tempo fa non aveva neppure un'assicurazione sanitaria. È diventata il volto nazionale dei giovani democratici scontenti, spesso donne e minoranze, che cercano di spingere il partito a sinistra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso