30 Ottobre Ott 2018 1733 30 ottobre 2018

Non Una di Meno contro i terreni gratis per le famiglie con il terzo figlio

L'associazione critica la misura contenuta nella bozza della manovra economica che sembra «del secolo scorso»: «Non vogliamo premi, ma un reddito di autodeterminazione».

  • ...
Terzo Figlio Terreni Gratis Non Una Di Meno

Il premio del governo per chi decide di avere un terzo figlio nel 2019, 2010 o 2021? Niente benefit, sostegni per gli asili nido o le scuole, ma terreni affidati in concessione gratuita per 20 anni alle famiglie in nasca il bambino/a. È una delle discusse misure «per favorire la crescita demografica» contenute nell'ultima bozza della manovra economica. Dove si prevede anche la concessione di mutui fino a 200 mila euro a tasso zero alle famiglie che acquistino nelle vicinanze dei terreni la prima casa. A questa finalità andrà destinato il 50% dei terreni agricoli e a vocazione agricola di proprietà dello Stato non utilizzabili per altra finalità e il 50% delle aree abbandonate o incolte del Mezzogiorno. Oltre ai terreni dello Stato, saranno assegnati gratuitamente la metà di quelli abbandonati di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia per i quali nel 2017 era partita una sperimentazione della valorizzazione, che comprendeva le aree agricole inattive da almeno dieci anni, i terreni di rimboschimento in cui non si erano registrati interventi negli ultimi 15 anni e anche le aree industriali, artigianali, e turistico-ricettive abbandonate da almeno 15 anni. I terreni potranno andare anche a società di giovani imprenditori agricoli che riservano una quota del 30% alle famiglie col terzo figlio che arriva tra il 2019 e il 2021.

«SIAMO NEGLI ANNI '20 DEL '900 O DEL 2000?»

Una misura dal sapore antichissmo, fortemente criticata sui social dall'associazione femminista Non Una di Meno: «Nell'ultima bozza della manovra economica, che arriverà in aula mercoledì sono stati stanziati 20 milioni per concedere le terre pubbliche incolte alle famiglie disposte a dare alla luce il terzo figlio. Una misura che sembra provenire dal secolo scorso! Che si dice, invece su: asili nido, sanità, scuola, università, lavoro, welfare? Se fare o non fare il primo, il secondo, il #terzofiglio lo decidiamo solo noi. Non vogliamo premi, vogliamo ciò che ci spetta: un reddito di autodeterminazione per essere libere di scegliere sempre!».

SIAMO NEGLI ANNI '20 DEL '900 O DEL 2000? Nell'ultima bozza della manovra economica, che arriverà in aula mercoledì...

Geplaatst door NON UNA DI MENO op Dinsdag 30 oktober 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso