Elezioni 2018

Elezioni 2018

2 Marzo Mar 2018 1146 02 marzo 2018 Aggiornato il 24 maggio 2018

Chi è Elisabetta Trenta, la ministra della Difesa scelta dal M5s

Esperta e docente universitaria di sicurezza e intelligence, nove mesi trascorsi a Nassyria, è candidata al Senato nel collegio plurinominale di Lazio 2.

  • ...
Elisabetta Trenta Luigi Di Maio M5s

Luigi di Maio premier, e 17 ministri: 12 uomini e cinque donne, quasi tutti «tecnici» con le eccezioni dei deputati per il Movimento 5 stelle. I papabili nomi femminili per il governo pentastellati sono: Alessandra Pesce (Agricoltura), Emanuela Del Re (Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale), Filomena Maggino (Qualità della Vita e lo Sviluppo Sostenibile), Paola Giannetakis (Interno) ed Elisabetta Trenta scelta per la Difesa, esperta e docente universitaria di sicurezza e intelligence. Il 22 maggio 2018, dopo l'incontro tra il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il premier designato Giuseppe Conte, l'Huffington Post ha scritto che, per il Ministero della Difesa, è tornato di moda il nome scelto dal Movimento 5 Stelle alla vigilia delle elezioni politiche del 4 marzo 2018. Accanto alla Trenta, però, ci sarebbe anche quello di Pasquale Salzano della Lega Nord, ambasciatore italiano in Qatar. In attesa di avere qualche conferma sul totoministri, conosciamola meglio.

Nome: Elisabetta Trenta.

Nata a: Velletri.

Nata nel: 1967.

Età: 51 anni.

Vive a: Roma.

Formazione politica: Movimento 5 stelle.

Candidatura: è candidata al Senato per il M5s nel collegio plurinominale di Lazio 2.

Formazione: È laureata in Scienze Politiche, e ha due master: uno in cooperazione internazionale, un altro in intelligence e sicurezza.

Professione: È una manager di programmi e progetti di sviluppo, esperta in difesa, sicurezza e cooperazione internazionale, nonché docente universitaria. Attualmente è anche Vicedirettore del Master in Intelligence e sicurezza dell’Università Link Campus di Roma. È anche ricercatrice in materia di sicurezza e difesa presso il Centro Militare di Studi Strategici.

Esperienze lavorative: Per nove mesi, su incarico del Ministero degli Affari Esteri, è stata Political Advisor dei Comandanti della ITJTF in Iraq. Ha rivestito anche il ruolo di esperta in governance nell’Unità di assistenza alla Ricostruzione di Thi Qar. Dal 1998 è stata responsabile di molti progetti di sviluppo e assistenza alla governance sia in Italia che all’estero, dove ha coordinato interventi come quello per l’assistenza ai City Council della provincia di Thi Qar (Iraq) o quello per il rafforzamento delle competenze del Ministero dell’Interno in Libano. E’ stata inoltre Country Advisor per la Missione Leonte in ambito UNIFIL in Libano nel 2009 e ha partecipato ad attività militari e civili, in Italia e all’estero, su incarico del Ministero della Difesa.

Del suo lavoro dice: «I nove mesi trascorsi a Nassyria ho compreso l'impossibilità di separare la crescita di un Paese dalla sua sicurezza e stabilità. Il contributo della Difesa è ancora essenziale, anche in tempi di pace, dalla Terra dei Fuochi alle gestione delle emergenze».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso