31 Dicembre Dic 2018 1702 31 dicembre 2018

Che cosa è il twinning, l'ultima moda delle star

Da Gwyneth Paltrow-Apple a Cindy Crawford-Kaia, le mamme vip e le figlie sembrano gemelle. E vestirsi uguali è una tendenza che si è trasformata in business.

  • ...
Twinning Moda Mamma Figlia Kaia

In un saggio molto citato del 1972, The Double Standard of Ageing, la studiosa Susan Sontag scrive: «Una delle più grandi tragedie nella vita di ogni donna è invecchiare». Parlando dell’artista Auguste Rodin, uno dei personaggi di Straniero in terra straniera di Robert A. Heinlein, pare farle eco: «...E ancora peggio, egli può, con la sensibilità di un armadillo, far vedere a tutti, persino a te, che questa giovane graziosa donna è ancora viva, niente affatto vecchia e brutta, imprigionata nel suo corpo in rovina». E invece adesso, a giudicare dalla moda e dai social, tra mamme 50enni e figlie adolescenti la somiglianza è tale che non è più cristallino chi abbia generato chi. A testimoniare la cancellazione dell’immagine della donna che invecchia - oltre all’icona di moda Iris Apfel e a una schiera di creme surreal-zoologiche a base di bave di lumache e siero di vipere - c’è la tendenza social del twinning, in cui mamme e figlie celebri, ma non solo, si scattano foto in cui appaiono praticamente identiche, inverando l’affermazione di Oscar Wilde per cui «Ogni donna è destinata a diventare come sua madre. Questa è la tragedia».

LE FIGLIE VIP IDENTICHE A MAMMÀ

Rumer Willis e Demi Moore: due gocce d'acqua.

Su Instagram, Rumer Willis, figlia di Demi Moore e campionessa dell’edizione numero 20 di Dancing with the Stars, sotto una foto con mamma-sosia scrive: «That moment when you realize you actually are becoming your mother #twinning #imnotmad». Anche Gwyneth Paltrow, due giorni prima del matrimonio con il produttore di Glee Brad Falchuk, in occasione del National Daughter’s Day, ha postato posta su Instagram un selfie con la figlia Apple Martin che sembra la sua versione miniaturizzata. La didascalia recita: «Happy #nationaldaughtersday Apple Martin, it’s like I conjured you from a dream, you make my life».

Gwyneth Paltrow e la piccola Apple Martin.

Anche se, indovinate un po’, la regina del twinning è Kim Kardashian, che mai si lascerebbe sfuggire l’occasione di uno scatto matchy-matchy con l’imbronciata North West. Fuori dai social, Glenn Close e la figlia Annie si somigliano così tanto che nel film The Wife recitano lo stesso personaggio; mentre Cindy Crawford e Kaia Gerber - modella anche lei – hanno sfilato insieme sulla passerella di Versace Spring 2017.

Kim Kardashian e la piccola North West.

DAI SOCIAL AI BRAND: IL TWINNING DIVENTA BUSINESS

L’ossessione per il twinning non riguarda solo le celebrity. È una tendenza globale. Per esempio, la mamma di @delightfulhimig (account Instagram dedicato alle avventure di genitore) in un’intervista ha dichiarato che si divertiva a immaginare outfit gemelli già prima che sua figlia nascesse. In effetti i look twinning hanno conquistato anche la moda generando un’industria fiorente: basta pensare a store online come Ksisters o A Lovey Dovey Fashion. E se vestire uguale alla figlia pare un tantino eccessivo, c’è sempre la serie di borse ‘Mommy and Family’ di Kipling nelle taglie mamma e mini-mamma.

Il logo della Lanvin.

TUTTO NACQUE CON JEANNE LANVIN

A voler essere precisi, la moda ‘mamma-figlia’ ha una storia lunga più di 100 anni. All’origine della tendenza ci sarebbe la couturière Jeanne Lanvin che, nel 1897, all’età di 30 anni, diede alla luce Marguerite. Nel 1908 lanciò una linea couture per bambine, versione semplificata e ugualmente lussuosa delle collezioni femminili. Fu una foto del 1907 che ritraeva Jeanne e Marguerite in costumi da ballo identici a ispirare il logo stilizzato della casa di moda Lanvin, disegnato da Paul Iribe.

Una copertina del Ladies’ Home Journal.

Dal 1939 fino ai primi Anni 50, la rivista americana Ladies’ Home Journal pubblicò una serie di cover illustrate da Al Parker con madri e mini-madri impegnate a fare cose insieme. In una copertina memorabile del 1939 mamma e figlia sciano mano nella mano. Il titolo? Società, cosa ne resta. Negli Anni 70, quelli della contestazione, si registrò comprensibilmente una frenata del fenomeno. Mentre oggi la tendenza mommy-and-me conosce una nuova fortuna. Oggi, essere mamma o donna matura non è più un problema. A parte le creme, i bisturi e le pozioni, c'è sempre una mini-te pronta a ricordare le freschezza perduta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso