26 Settembre Set 2019 1402 26 settembre 2019

Cardi B ha raccontato di aver subito molestie sessuali

La rapper ha parlato dei violenti tentativi di approccio di un fotografo durante uno shooting. E di come le sue lamentele siano state accolte con indifferenza. 

  • ...
cardi b molestie sessuali metoo

La rapper americana Cardi B ha scelto il programma Untold Stories of Hip Hop per raccontare una dolorosa esperienza di molestie sessuali vissuta sul set di un servizio fotografico per una rivista. Durante l’intervista con la conduttrice e speaker radiofonica Angie Martinez, Cardi ha parlato di come il fotografo si sia approcciato a lei, tentando di convincerla ad avere rapporti sessuali: «Ha cercato di avvicinarsi a me chiedendomi ‘Vuoi davvero finire su questa rivista?’ e poi, all’improvviso, ha tirato fuori il pene. Ero così arrabbiata». Ma quello che più, forse, l’ha ferita è stata la totale indifferenza con cui il magazine ha accolto le sue lamentele: «Sai qual è stata la cosa più assurda? Ho provato a parlarne con il direttore del giornale e lui mi ha guardato come per dire ‘E quindi?’». Un atteggiamento che l'ha portata non solo ad abbandonare il servizio ma ad adottare tolleranza zero nei confronti di chiunque tenti di importunarla, soprattutto sui social.

IL SUO SOSTEGNO ALLA CAUSA DEL MOVIMENTO #METOO

La cantante, che ha preferito non rendere noto né il nome del fotografo né il periodo in cui le è capitato l’incidente, ha poi espresso pieno sostegno a tutte le altre donne, famose e non, che attraverso il movimento #MeToo, hanno trovato il coraggio di parlare apertamente delle molestie e degli abusi sessuali subìti, davanti ai quali, oggi, ancora troppa gente continua a fare spallucce e a colpevolizzare la vittima: «Quando penso a #MeToo, mi rendo conto che ci sono ragazze che hanno vissuto lo stesso incubo. Ti fanno sentire come se fosse stata tua la colpa o come se fossi stata costretta a farlo. Accade ogni giorno».

UNA CARRIERA TRA ALTI E BASSI

L’esordio di Cardi B nel panorama dell’hip hop americano risale al 2017 quando, con il suo album di debutto Invasion of Privacy, è riuscita a raggiungere il primo posto nelle classifiche americane. Dopo aver ottenuto ben cinque nomination ai Grammy, ha deciso di affiancare alla carriera musicale anche quella cinematografica, recitando accanto a Jennifer Lopez in un piccolo ruolo nel film Hustlers, e quella televisiva, come conduttrice di Rhythm + Flow, talent show sul mondo del rap targato Netflix. Nonostante i successi professionali, non le sono mancati i guai con la giustizia: nell’agosto 2018, è stata accusata di essere coinvolta in una presunta rissa in uno strip club di New York, episodio che, esattamente un anno dopo, l’ha portata in tribunale a dichiararsi non colpevole davanti a 12 capi di imputazione tra cui quello di aggressione aggravata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso