25 Settembre Set 2019 1255 25 settembre 2019

Placido Domingo si è ritirato dalla MET Opera dopo le accuse di molestie

«È doloroso sapere che potrei aver turbato qualcuno, non importa quanto tempo fa e nonostante le mie migliori intenzioni». Il tenore ha rinunciato alle future esibizioni dopo le testimonianze di almeno nove donne.

  • ...
placido domingo si ritira met molestie

Dopo la pioggia di accuse per molestie sessuali che lo ha travolto nel mese di agosto, Placido Domingo ha deciso di lasciare il Metropolitan Opera di New York dove, martedì 24 settembre, sarebbe dovuto andare in scena con il Macbeth di Giuseppe Verdi. Ma non è tutto: il tenore ha scelto di rinunciare anche a tutte le future performance nel celebre teatro americano. La decisione, presa di comune accordo con la direzione del MET e a seguito di pressioni esterne mirate a cancellare le esibizioni dell’artista, è stata resa nota dallo stesso Domingo attraverso un comunicato: «Ho debuttato al Metropolitan Opera a 27 anni e ho continuato a cantare in questo magnifico teatro per 51 gloriosi anni. Mentre si discute in maniera così forte delle accuse su di me, e io sono preoccupato del clima in cui le persone vengono condannate senza processo, dopo un’attenta riflessione credo che la mia presenza in questa produzione del Macbeth potrebbe distrarre dal duro lavoro dei miei colleghi in scena e dietro le quinte. Ho chiesto quindi di potermi ritirare e ringrazio il Met per aver accolto la mia richiesta. Sono felice che, a 78 anni, ho avuto la possibilità di interpretare questo fantastico ruolo nelle prove generali del Macbeth, che considero la mia ultima performance sul palco del Met».

A RISCHIO ANCHE LA PARTECIPAZIONE A TOKYO 2020

Lo scandalo che lo ha travolto ha messo a repentaglio anche la sua partecipazione alla cerimonia inaugurale dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020. La commissione olimpica, infatti, ha espresso forti dubbi circa la presenza del tenore, ingaggiato in tempi non sospetti per prendere parte a uno spettacolo di opera e teatro Kabuki con l’obiettivo di promuovere la cultura locale in un evento così esposto mediaticamente come le Olimpiadi.

LE ACCUSE DELLE 20 DONNE CHE AVREBBE MOLESTATO

La vicenda è iniziata ai primi di agosto, quando nove donne hanno raccontato all’Associated Press di come Placido Domingo avesse sfruttato la sua posizione di potere per spingerle ad avere relazioni sessuali con lui. Molte hanno sottolineato come la scelta di rifiutare le pesanti avances del maestro abbia impedito alla loro carriera di decollare e soltanto una di loro, il mezzosoprano Patricia Wulf, ha scelto di rinunciare all’anonimato per denunciare pubblicamente la situazione ormai invivibile che si era creata dietro le quinte del Washington Opera, uno dei tanti teatri in cui si era trovata a lavorare con il tenore. Nel mese di settembre, poi, sono arrivate le denunce di altre 11 donne che, come le prime vittime, si sono lamentate dei comportamenti inappropriati (da contatti indesiderati a violenti tentativi di approccio) con cui Domingo era solito insidiarle. Tra le testimonianze più forti, quella di Angela Turner Wilson che ha riferito all’AP come, nel 1999, il 79enne le avrebbe messo le mani sotto la vestaglia per afferrarle con forza il seno: «Mi ha fatto malissimo. Non è stato per niente gentile». Anche in quel caso, il tenore aveva scelto di smentire la notizia direttamente e tramite un comunicato: «Le accuse di questi individui senza nome risalenti a 30 anni fa sono profondamente preoccupanti e, come presentate, inaccurate. Tuttavia, è doloroso sapere che potrei aver turbato qualcuno o averlo fatto sentire a disagio, non importa quanto tempo fa e nonostante le mie migliori intenzioni. Ho creduto che tutte le mie interazioni e relazioni fossero sempre state accolte e consensuali. Le persone che mi conoscono o che hanno lavorato con me sanno che non sono qualcuno che danneggi, offenda o imbarazzi intenzionalmente qualcun altro». Ma non era bastato: teatri come la Philadelphia Orchestra Association e il San Francisco Opera avevano deciso di sospenderne i concerti previsti nel loro cartellone.

ANCHE VITTORIO GRIGOLO SOSPESO PER UN’ACCUSA DI MOLESTIE

Quello di Placido Domingo non è stato l’unico ritiro dovuto ad accuse di abusi sessuali. Anche il tenore italiano Vittorio Grigolo, infatti, è stato sospeso dalla Royal Opera House di Londra per un «presunto incidente». Secondo il quotidiano inglese The Sun, si tratterebbe di un episodio di molestie ai danni di una cantante del coro (avrebbe tentato di palparla) avvenuto proprio sul palcoscenico, al termine di una replica del Faust, opera andata in scena a Tokyo mercoledì e di cui l’ex coach di Amici di Maria De Filippi era protagonista. Ad aggravare la sua posizione anche le deposizioni di alcuni testimoni oculari: «È successo in piena vista del pubblico. I membri del coro lo hanno implorato di fermarsi e questo ha fatto sì che Grigolo avesse con loro un’accesa discussione al termine dello spettacolo. Erano inorriditi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso