23 Settembre Set 2019 1920 23 settembre 2019

Sudafrica, Meghan alle vittime di abusi: «Sono vostra sorella»

In viaggio nel Paese insieme al marito Harry, la duchessa di Sussex ha ribadito ancora una volta il suo appoggio alle vittime di violenza sessuale.

  • ...
Harry Meghan Sudafrica

Tra la musica e i balli con cui i Sudafricani li hanno accolti in occasione del loro primo tour, il Duca e la Duchessa di Sussex si sono presi il tempo di discutere del problema della violenza sessuale nel Paese e della necessità di normalizzare l’uguaglianza di genere. In linea con l’attività di supporto alle donne che, da tempo, la vede impegnata, Meghan si è rivolta alle vittime di violenza della township di Nyanga, a Cape Town, ribadendo loro la sua comprensione e la sua incondizionata vicinanza: «Sono qui in Sudafrica accanto a mio marito come membro della famiglia reale ma voglio che sappiate che sono qui come madre, moglie, donna, donna di colore e vostra sorella. Sono qui con voi, sono qui per voi». Concetto che ha, poi, rafforzato ulteriormente, sottolineando i tanti vantaggi che una società che valorizza la sua componente femminile può ottenere: «Quando alle donne viene dato potere, tutta la comunità prospera».

HARRY: «È TEMPO DI UNA NUOVA MASCOLINITÀ»

Dello stesso parere della moglie, anche Harry che, parlando alla folla riunita davanti alla chiesa metodista di Nyanga, ha sostenuto l’urgenza di mettere un punto alla preoccupante crescita dell'incidenza di abusi sessuali nel Paese: «Nessun uomo nasce per fare del male a una donna. È un circolo vizioso che va spezzato». Missione fondamentale che, secondo il principe, deve partire dalla revisione dell’idea di mascolinità a partire dall’educazione delle nuove generazioni: «Bisogna creare un sentiero che i nostri figli possano seguire per creare un futuro migliore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso