14 Settembre Set 2019 0845 14 settembre 2019

Il 14 settembre torna la Serie A di calcio femminile

Le squadre iscritte, gli acquisti e le cessioni più importanti, il programma della prima giornata, dove vedere le partite. Ecco tutto quello che c'è da sapere.

  • ...
Serie A Calcio Femminile

Dopo il grande successo del Mondiale di calcio femminile, nel weekend riparte la Serie A. Come nella scorsa stagione, sono 12 le squadre al via, con l’interessante novità dell’Inter, e, di nuovo, sarà la Juventus a recitare il ruolo di grande favorita: insomma, chi sogna di cucirsi lo scudetto sul petto, dovrà superare le bianconere, che in buona parte vestendo l’azzurro hanno ben figurato in Francia guidate da Milena Bertolini, avvicinando le atlete all’obiettivo del professionismo, sempre lontano ma meno di prima. È bene infatti ricordare che Sara Gama e compagne sono dilettanti, con stipendi in alcuni casi buoni ma certo non milionari e con contratti che garantiscono poche tutele. Ecco le cose da sapere sul campionato che scatta sabato 14 settembre.

PROMOSSE E RIPESCATE

Durante l’estate, ChievoVerona Valpo e Atalanta Mozzanica hanno rinunciato a partecipare al campionato, così sono state ripescate le due retrocesse del 2018/19, ovvero Pink Sport Bari e l’Orobica Bergamo, che si presentano ai nastri di partenza assieme a Fiorentina, Florentia, Hellas Verona, Juventus, Milan, Roma, Sassuolo, Tavagnacco e alle neopromosse Inter ed Empoli. Curiosità: da questa stagione la Florentia si è trasferita da Firenze a San Gimignano, cambiando dunque anche denominazione.

LE CAMPIONESSE IN CARICA

Come detto, la Juventus Women rimane la squadra da battere, almeno secondo i pronostici. La squadra guidata da Rita Guarino, che può contare sul blocco azzurro formato da Laura Giugliani, Sara Gama, Lisa Boattin, Martina Rosucci, Valentina Cernoia, Barbara Bonansea e Cristiana Girelli, senza dimenticare Cecilia Salvai che rientra dall’operazione al ginocchio, ha aggiunto al proprio organico la brasiliana Maria Alves, la svedese Linda Sembrant e l’attaccante ceca Andrea Staskova.

ARRIVI E PARTENZE

Il principale colpo del mercato è della Roma, che oltre ad aver acquistato Andressa e Amalie Thestrup, ha portato nella Capitale la regista della nazionale italiana Manuela Giugliano, che ha detto addio al Milan dopo una sola stagione. La squadra rossonera, che sembra essersi ridimensionata, ha salutato anche Thaisa Moreno e Daniela Sabatino, passata al Sassuolo. Grande curiosità attorno all’Inter, che ha affiancato alla capitana Regina Baresi l’attaccante azzurra Stefania Tarenzi, proveniente dal ChievoVerona, ed Eleonora Goldoni, reduce da un’esperienza negli Stati Uniti. Sempre dall’estero arriva la veterana Lisa De Vanna, stella dell’Australia che ha firmato per la Fiorentina, a cui ha giurato eterna fedeltà Alia Guagni: durante l’estate, la giocatrice ha infatti detto no a un ricchissimo triennale (da 250 mila euro, si vocifera) proposto dal Real Madrid.

DUE ALLENATRICI IN MENO

Qualche nota dolente arriva dalle panchine. In questa stagione sono appena tre le allenatrici, tutte confermate: Rita Guarino (Juventus), Betty Bavagnoli (Roma) e Marianna Marini (Orobica). Hanno invece ‘salutato’ Sara Di Filippo, sostituita sulla panchina dell’Hellas Verona dall’ex calciatore Emiliano Bonazzoli, e il mostro sacro (ma non abbastanza, evidentemente) Carolina Morace, che con la nuova gestione del Milan ha lasciato il posto a Maurizio Ganz, ex attaccante dello stesso club.

L’EUROPA È LONTANA

Il nostro movimento sta facendo enormi progressi, come confermano alcuni dei nomi arrivati durante la sessione di mercato appena terminata. Tuttavia, il gap con i grandi club europei è ancora notevole, come dimostrano i risultati delle squadre italiane nelle partite di andata dei sedicesimi della Women’s Champions League: la Juventus si è infatti arresa 2-0 in casa (ad Alessandria, per la precisione) al Barcelona, mentre la Fiorentina ha addirittura perso 4-0 contro l’Arsenal al ‘Franchi’ di Firenze.

DOVE VEDERE LE PARTITE

La Serie A inizia sabato 14 settembre, con tre partite in contemporanea alle ore 15. Il posticipo serale è Juventus-Empoli, mentre il big match della domenica, con calcio d’inizio alle 12.30, è Roma-Milan. Chiude la giornata l’ex derby Florentia-Fiorentina, alle 15. Come nella stagione scorsa, i diritti del campionato sono stati acquistati da Sky, che manderà in onda in diretta almeno una partita a settimana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso