30 Agosto Ago 2019 1413 30 agosto 2019

Le donne che adescavano minorenni per Jeffrey Epstein

Sarah Kellen, Lesley Groff, Nadia Marcinkova, Haley Robson e Adriana Ross, oltre a Ghislaine Maxwell: ecco chi erano le complici del finanziere suicida.

  • ...
Jeffrey Epstein Ghislaine Maxwell Complici Donne

Jeffrey Epstein si è suicidato in carcere, dunque non pagherà mai per i suoi crimini. Nello specifico, traffico di minori e sfruttamento della prostituzione e accuse di associazione a delinquere. La sua morte, però, non ha fermato gli investigatori, che continuano a indagare per individuare la rete di complici del miliardario, al vertice di uno ‘schema piramidale del sesso’ andato avanti con successo per anni grazie all’aiuto dei suoi collaboratori.

LA MAITRESSE GHISLAINE

A capo di questo meccanismo ben oliato ci sarebbe stata la socialite britannica Ghislaine Maxwell, ex di Epstein poi passata al ruolo di maitresse. Nata nel 1961 nell’alta società inglese in quanto figlia del magnate dell’editoria Robert Maxwell, ha studiato ad Oxford e si è fatta conoscere a Londra per aver fondato il Kit Kat Club for Women, circolo intellettuale che mirava a sostenere le donne lavoratrici. Dopo la morte del padre (che nel frattempo era caduto in disgrazia), nel 1991 Ghislaine Maxwell si è trasferita negli Stati Uniti, stabilendosi nell’Upper East Side di Manhattan, iniziando a lavorare bel settore immobiliare e imponendosi anche in America come socialite, forte di amicizie importanti come quelle con il principe Andrea (che coinvolto nel caso ha respinto ogni accusa). È negli Anni ‘90 che conosce Donald Trump e Jeffrey Epstein, diventando la compagna di quest’ultimo: la relazione non è durata molto, ma i due sono rimasti in stretto contatto. Pure troppo, verrebbe da dire con il senno di poi.

LE ALTRE COMPLICI

Se Ghislaine Maxwell, com’è detto, era la maitresse di Epstein, attorno a lei ‘gravitavano’ altre donne coinvolte nel traffico di ragazzine. Dalle indagini sono finora emersi altri cinque nomi: Sarah Kellen, Lesley Groff, Nadia Marcinkova, Haley Robson e Adriana Ross, tutte collaboratrici del miliardario suicida in carcere. I nomi dei membri di questa gang, che reclutava minorenni e organizzava appuntamenti con Epstein (e gli altri membri della rete), erano in parte già venuti fuori nel processo del 2007, ma poi erano state tutte assolte dopo che il finanziere aveva patteggiato. Secondo le ricostruzioni degli investigatori, la 39enne Sarah Kellen aveva il compito di conservare i nomi e i numeri di telefono di tutte le ragazze che avevano effettuato massaggi erotici a Epstein. Un ruolo importante, che la rendeva il braccio destro di Ghislaine Maxwell. Lesley Groff, 51 anni e per due decenni assistente esecutiva del finanziere, rispondeva al telefono e gestiva in prima persona gli appuntamenti con le ragazze. La slovacca Nadia Marcinkova, oggi 33 anni e arrivata negli States da adolescente per lavorare come modella, era entrata a far parte dell’entourage di Epstein da minorenne, dopo essere stata inizialmente una sua schiava sessuale. Un percorso simile a quello di Haley Robson, prima massaggiatrice nella villa di Palm Beach e poi passata al ruolo di procacciatrice, e a quello di Adriana Ross, ex modella polacca (vero nome Adriana Mucinska), che ha viaggiato più volte sul jet privato di Epstein, spesso in compagnia di Bill Clinton.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso