12 Aprile Apr 2019 1337 12 aprile 2019

L'upskirting è ufficialmente reato in Inghilterra e Galles

La legge contro foto e video scattati sotto le gonne senza il consenso è entrata in vigore il 12 aprile. Il merito è della battaglia di una ragazza: Gina Martin.

  • ...
Upskirting Reato Legge Inghilterra 2

L'upskirting è finalmente reato: è entrata in vigore anche in Inghilterra e Galles la legge approvata nel 2018 dalla Camera dei Comuni per sanzionarlo come specifico reato penale, al pari di qualunque abuso sessuale e di quanto già previsto in Scozia e Irlanda del Nord. I trasgressori rischiano fino a due anni di prigione per aver scattato una foto o un video sotto gli indumenti di qualcuno per vederne le parti intime o la biancheria. E il merito è tutto di Gina Martin, ragazza 27enne che nel luglio 2017 stava aspettando di vedere i Killers esibirsi al festival musicale British Summer Time a Hyde Park quando un uomo le mise il cellulare tra le gambe e le scattò delle foto. Dopo aver informato la polizia di quella gigantesca violazione della privacy, fu scioccata nello scoprire che l'upskirting non era un reato specifico e che il caso era stato chiuso. Pochi giorni dopo Gina scrisse su Facebook quello che le era accuduto: il suo post diventò virale e grazie a lei altre donne raccontarono esperienze simili.

Seguì una petizione online in cui si chiedeva alla polizia di riaprire il caso aveva ricevuto 50 mila firme. Gina Martin anche scritto un servizio per il sito della BBC News dove spiegava la sua battaglia, ricordando il momento drammatico in cui inseguì l'uomo che aveva scattato la foto rubata. Poi la sua campagna venne raccolta dalla deputata dem Wera Hobhouse, che incoraggiata dai ministri del governo, nel 218 portò in parlamento un disegno di legge specifico a sostegno del reato di upskirting, che fu inizialmente bloccato dal deputato conservatore Tory, Christopher Chope: una mossa che fu ampiamente criticata.

Gina Martin (GettyImages).

Ma la protesta non si è fermata, e ora la sua battaglia si è trasformata in legge per tutte le donne inglesi. Dal 12 aprile 2019 il reato di voyeurismo compiuto da chi filma o scatta foto sotto le gonne senza il consenso, è punito con una pena fino a due anni di carcere. E i trasgressori possono essere arrestati. I dati raccolti dalla Associated Press rivelano come nel 2018 i casi di upskirting abbiano avuto principalmente come vittime le donne, ma anche bambine, di età compresa fra i sette e i 70 anni, e sono avvenuti soprattutto nei negozi, sui luoghi di lavoro e per strada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso