9 Aprile Apr 2019 1125 09 aprile 2019

Claudia Zanella ha parlato per la prima volta dell'ex marito Fausto Brizzi

Dopo la testimonianza della spagnola Tania Sanchez Diaz alle Iene. «I tradimenti ci stanno, ma non di certo appena sposati. Per me è stato un fulmine a ciel sereno».

  • ...
Fausto Brizzi Claudia Zanella Matrimonio

Ha deciso di parlare dopo un anno e mezzo di assoluto silenzio, Claudia Zanella, l'ex moglie del regista romano Fausto Brizzi travolto nel 2017 dallo scandalo molestie il cui caso è stato archiviato dal gip di Roma a gennaio 2019. E ha deciso di parlare dopo che il 7 aprile Le Iene ha raccolto la testimonianza di Tania Sanchez Diaz, la ragazza spagnola che aveva messo in discussione la posizione di una delle presunte vittime di molestie da parte di Brizzi, Alessandra Giulia Bassi, accusandola di essere una reclutatrice di false testimonianze. Nel servizio la donna spiegava di essere stata contattata nel 2018 da un suo conoscente, un certo Alessandro Rosica (in contatto con Claudia Zanella) che le avrebbe chiesto aiuto per un regista in difficoltà. Aiuto che concretamente si sarebbe tradotto nel dichiarare il falso in una deposizione inventata. E così Tania Sanchez sarebbe volata a Roma per incontrare Zanella e l'avvocato di Brizzi. Al Corriere della Sera Claudia Zanella ha raccontato per la prima volta la sua versione perché «è davvero assurdo passare da essere una moglie tradita a procacciatrice di testimoni». L'ex moglie di Brizzi ha smentito categoricamente che il regista sia stato assolto grazie a testimoni falsi: «L’archiviazione di Fausto è stata piena e non c’entra nulla con questa modella che pure è venuta apposta dalla Spagna per rendere dichiarazioni in suo favore», sostiene. Zanella conferma invece di essere entrata in contatto con la Sanchez grazie ad Alessandro Rosica, che ha cercato l'ex moglie di Brizzi su Facebook per proporre la testimonianza della ragazza spagnola. «Ha raccontato a me e al legale di Fausto di essere stata avvicinata a Ibiza da una certa Alessandra Bassi che le avrebbe chiesto: 'Ti va di diventare famosa in Italia? Devi parlare male di un certo regista e dire che ti ha molestata'».

«I TRADIMENTI DI FAUSTO? UN FULMINE A CIEL SERENO»

Riguardo al suo rapporto finito, Zanella ha raccontato che all'epoca dei fatti era innamoratissima di Brizzi e che tutto quello che è successo è stato «un fulmine a ciel sereno». «Io sono la prima a dire che in un matrimonio ci stanno i tradimenti. Ma dopo un matrimonio lungo, non certo appena sposati». Quando è scoppiato lo scandalo che ha travolto Brizzi i due erano sposati da due anni e mezzo e la loro bimba aveva poco più di una anno: «Meno male che tutto questo è accaduto che era tanto piccola, non ha capito nulla». Insomma, Zanella non nega i tradimenti dell'ex marito, ma nega categoricamente le molestie di cui è stato accusato: «Mi ha sempre detto di non aver mai avuto rapporti sessuali se non consenzienti». Nonostante l'incubo che l'ha travolta non sia mai finito, dice, oggi l'attrice ha un nuovo amore, grazie al quale, dice, riesce ad andare avanti.

Essendo una persona onesta voglio mettere in chiaro alcuni punti sulla puntata che andrà stasera alle Iene. Un anno e mezzo fa, mi scrisse su Facebook il signor Alessandro Rosica (mai visto e mai conosciuto prima)che mi disse di avere informazioni importanti sulla vicenda del mio ex marito. Mi disse che la sua migliore amica, Tania Sanchez Diaz, era stata contattata per parlare male del mio ex marito, per diffamarlo pubblicamente sulla vicenda delle molestie. Successivamente ci mise in contatto e con Tania ci scambiammo dei whatsapp dove lei mi raccontava di voler venire a testimoniare la verità. La signora Sanchez e’ venuta a Gennaio 2018 a Roma con un biglietto ovviamente pagato da me (dato che veniva a testimoniare a favore di mio marito ). Arrivata a Roma ci siamo incontrate in un bar con l’avvocato e il suo assistente. Tania mi ha raccontato di aver incontrato a Ibiza la Signora Alessandra Giulia e che fu lei a chiamare false accusatrici di mio marito. Con gli occhi pieni di lacrime la signora Sanchez mi diceva che era venuta a testimoniare la verità per il solo senso di giustizia. Si dichiaró quindi disponibile a verbalizzare il suo racconto è così avvenne. Tania mi racconto’ inoltre che faceva la modella e che aveva perso una giornata di lavoro per venire a Roma. Qualche giorno dopo le faci mandare dall’assistente una borsetta del valore 250 euro circa. Mi sembrava una gentilezza doverosa per quella ragazza che onestamente e senza chiedere niente si era spesa per una causa in cui non aveva alcun interesse perdendo tra l’altro un giorno di lavoro. Fino a qualche giorno fa Tania sanchez per me era una donna da prendere ad esempio, una donna che si comportava al solo fine di ristabilire la verità. Due giorni fa scopro dalla trasmissione iene che si sarebbe inventata tutto e sinceramente sono rimasta senza parole, letteralmente sconcertata. Grazie al cielo tengo tutti i whatapp e i messaggi vocali. E ho tutti i messaggi di tania che fino a pochi giorno fa mi giurava che mi aveva detto la verità. Sinceramente oggi non so dove sia la verità. E’ importante dire che il Giudice nell’archiviare il caso di Fausto abbia totalmente ignorato il racconto di Tania.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso