20 Marzo Mar 2019 1639 20 marzo 2019

Mario Cipollini rinviato a giudizio per stalking e violenze contro l'ex moglie

L'ex campione del mondo di ciclismo a processo con l'accusa di maltrattamenti. Si tratta del secondo processo dopo quello per lesioni e minacce contro la sorella.

  • ...
mario cipollini rinviato a giudizio stalking moglie

L'ex campione del mondo di ciclismo Mario Cipollini, è stato rinviato a giudizio dal gup del tribunale di Lucca con le accuse di maltrattamenti e stalking nei confronti della ex moglie. È il secondo rinvio a giudizio per Cipollini, che poche settimane fa era stato mandato a processo per lesioni e minacce nei confronti della sorella.

MINACCE ANCHE CONTRO IL NUOVO COMPAGNO DELLA DONNA

Il 52enne campione toscano finirà davanti ai giudici il 28 giugno prossimo per atti persecutori, maltrattamenti e lesioni contro Sabrina Landucci, sorella di Marco Landucci, ex portiere di Inter e Fiorentina e attuale allenatore in seconda della Juventus. Non solo. Cipollini vierrà giudicato anche per minacce nei confronti del nuovo compagno della donna, Silvio Giusti, ex giocatore di Siena, Chievo e Lucchese. I fatti oggetto di indagine risalirebbero al periodo tra dicembre 2016 e gennaio 2017. Le indagini iniziarono proprio a ridosso del nuovo anno, quando il 9 gennaio l'ex moglie decise di sporgere denuncia.

NELLE CARTE DEI PM LE MINACCE E LE VIOLENZE CONTRO L'EX MOGLIE

Nelle carte del pm in cui si richiede il rinvio a giudizio si legge che Cipollini avrebbe compiuto «una serie di atti lesivi dell'integrità fisica e psichica dell'ex moglie con pugni, schiaffi, calci, con lesioni e minacce di morte». Tutto sarebbe avvenuto in una palestra di Lucca, dove Cipollini, davanti ad alcuni testimoni, avrebbe afferrato per il collo l'ex compagna e le avrebbe sbattuto la testa contro un muro. La donna era poi andata in ospedale dove aveva ricevuto una prognosi di sette giorni.Secondo i legali dell'ex ciclista Giuseppe Napoleone e Massimo Martini la vicenda doveva concludersi con l'archiviazione, come - hanno sottolineato - chiedeva il primo pm che si era occupato del caso.

A PROCESSO ANCHE PER IL LITIGIO CONTRO LA SORELLA

A luglio è previsto anche l'inizio del processo per lesioni nei confronti della sorella Tiziana. Cipollini è accusato di averla picchiata durante un litigio avvenuto nel 4 aprile 2017 in un immobile di Montecarlo, in provincia di Lucca. Secondo gli inquirenti, l'avrebbe afferrata per i polsi con forza e poi l'avrebbe stretta al torace. In quel frangente l'avrebbe anche minacciato lei e altri componenti della famiglia. Il pm ha deciso di esercitare l'azione penale con citazione diretta con l'udienza che si terrà davanti a un giudice monocratico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso