We Can Do It!

Diritti

15 Marzo Mar 2019 1943 15 marzo 2019

All'università di Torino record nazionale di donne docenti

La percentuale del capoluogo piemontese, del 28%, supera quella nazionale che si ferma al 23%. Ma la parità di genere non è ancora stata raggiunta. 

  • ...
Donne Lavoro Universita Torino

L’ateneo universitario di Torino vanta una percentuale di donne docenti di prima fascia superiore a quella nazionale. La media italiana è infatti del 23%, contro il 28% del capoluogo piemontese. E il dato è cresciuto del 5% dal 2009 e dell’1% dal 2013. Ma, nonostante questo miglioramento, è ancora grande lo scarto tra le professioniste ai primi anni di carriera e quelle impiegate in posizioni di maggiore rilievo. I risultati di queste analisi sono stati resi pubblici durante il convegno Dal Gap ai Gap (Gender Equality Plans): il soffitto di cristallo in accademia tra discriminazioni persistenti e prospettive di equità. E con il termine «soffitto di cristallo», non si intende un problema architettonico, ma gli studiosi hanno voluto metaforicamente indicare le discriminazioni di genere presenti nel sistema dell’istruzione. Alla discussione sono intervenuti anche i rettori dell’Università di Torino, Gianmaria Ajani e del Politecnico, Guido Saracco.

LA DISPARITÀ DI GENERE NEL MONDO UNIVERSITARIO

Spostando l’attenzione sui dati che riguardano i dipartimenti, è stato osservato che, in alcuni casi, le donne, già nella fase di ingresso, vengono indirizzate verso quelli caratterizzati da tematiche di relazione e cura. La percentuale femminile orientata verso queste sezioni sarebbe già bassa tra le studentesse, per esempio all’interno di facoltà come Scienze chirurgiche e Management. Anche la fascia del personale ricercatore a tempo determinato denota una evidente disparità di genere. Gli uomini hanno infatti molte più probabilità delle colleghe di avere un contratto di ricerca, soprattutto se rientra nella categoria B, ovvero quella che prevede il passaggio alla carica di professore associato.

NELL’AMBITO TECNICO AMMINISTRATIVO LE DONNE SPICCANO

Una percentuale elevata di donne, che arriva al 67,7%, è stata invece registrata tra il personale tecnico amministrativo. La presenza femminile, in questo settore è rimasta negli anni abbastanza stabile, con un aumento anche nelle posizioni dirigenziali. E una crescita è stata osservata anche all’interno degli organi di governo dell’Ateneo. Nel consiglio di amministrazione si è passati dal 10% del 2005, al 35% del 2015 fino ad arrivare al 40% del 2017. Un apparente traguardo smentito subito dal numero delle lavoratrici alla guida dei dipartimenti che si ferma a 6, sul totale delle 27 circoscrizioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso