Aborto Testimonianza Pillola Abortiva

Diritto all'aborto

22 Febbraio Feb 2019 1756 22 febbraio 2019

In Germania il compromesso sull'aborto non è sufficiente

Il parlamento approva a maggioranza la riforma, ma non l'abolizione del paragrafo che vieta alle strutture sanitarie di fare pubblicità all'interruzione di gravidanza. Medici e partirti di opposizione insorgono.

  • ...
Germania Aborto Governo

Il parlamento tedesco ha approvato a maggioranza il compromesso di coalizione sul paragrafo 219 a del Codice penale che non sarà abolito, come richiesto dalle opposizioni, ma sarà riformato. Il compromesso prevede che il paragrafo che vieta alle strutture sanitarie di fare pubblicità all'interruzione di gravidanza non sarà cancellato dal Codice ma le strutture e i medici potranno rendere noto di offrire tra le loro prestazioni anche l'interruzione volontaria di gravidanza senza incorrere in sanzioni penali. Per informazioni maggiori le utenti dovranno comunque rivolgersi ai canali ufficiali previsti e di questo si sono lamentati medici e una parte dei partiti di opposizione tra cui Verdi e Linke.

UNA LISTA CENTRLIZZATA DEI MEDICI E DELLE STRUTTURE

Il compromesso di coalizione prevede anche di mettere a disposizione delle pazienti una lista aggiornata e centralizzata dei medici e delle strutture sanitarie che offrono il servizio di interruzione di gravidanza. Le informazioni mediche rimarranno limitate anche in futuro, ha criticato la deputata della Linke, Cornelia Moehring, secondo la quale «al nocciolo della questione si tratta di un controllo sulle donne». Altrettanto critica ma di segno opposto l'opinione della deputata Afd, Beatrix von Storch, per cui il compromesso votato dal Bundestag «normalizza l'aborto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso